Martina Gulotta: “Bruno è stato un eroe, ci ha salvati”

La moglie e il fratello di Gulotta hanno raccontato alla redazione di Tom's Hardware quei tragici momenti sulla Rambla di Barcellona quando il terrorista col furgone ha investito il 35enne legnanese

martina Gulotta

Martina Sacchi e Lorenzo Gulotta, rispettivamente la compagna 27enne e il fratello 24enne di Bruno Gulotta, hanno rilasciato un’intervista a Tom’s Hardware, il sito di informazione tecnologica per il quale lavorava il 35enne legnanese, morto nell’attentato sulle Ramblas a Barcellona lo scorso 17 agosto.

Vi riproponiamo l’incipit di questa lunga intervista che ripercorre lo strazio di quella giornata di terrore che ha trasformato una vacanza con la famiglia (Bruno era nella città catalana con la moglie e i due figli di 4 anni e mezzo il maschio e pochi mesi la femmina) e il fratello Lorenzo che era già lì da qualche giorno.

 

“Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato e mi stanno aiutando. Innanzitutto Bruno, che in quella frazione di secondo ha spinto verso di me nostro figlio Alessandro prima di essere travolto e ci ha salvato la vita sacrificandosi per noi”. Martina è un fiume in piena di emozioni forti. Dolore, collera, riconoscenza, paura del futuro da affrontare adesso, subito. Paura delle risposte da dare ai suoi bambini, dopo i funerali del compagno, dopo che i riflettori mediatici si sono spenti. (qui il resto dell’intervista)

 

Per aiutare la famiglia di Bruno Gulotta è possibile partecipare ad una raccolta fondi lanciata proprio dai colleghi di Tom’s Hardware.

 

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.