“Non abbattete quei ponti”. Cittadini e associazioni per salvare la Saronno-Seregno

Il Comune vuole sbancare il tratto di ex ferrovia che attraversa la città. Domenica 150 persone in marcia sui vecchi binari

Sbancamento dell\'ex Saronno-Seregno: camminata per dire no

Residenti del quartiere, famiglie, pensionati e tanti membri delle associazioni cittadine: sono i saronnesi che ieri mattina hanno partecipato alla camminata sul tracciato dell’ex Saronno Seregno.

L’Amministrazione comunale ha in programma, con tempi brevissimi, di sbancare la massicciata per creare un percorso per bici e pedoni ma anche parcheggi. Il progetto non è ancora stato reso noto anche se sembra che i lavori debbano partire a breve con l’eliminazione dei due ponticelli di via Don Monza e via Reina ad opera di Ferrovienord, proprietaria del sedime (FerrovieNord precisa oggi che darebbe attuazione a una richiesta venuta dal Comune).

Da qui la mobilitazione del quartiere e della città. Prima con una lettera firmata da dieci associazioni che hanno chiesto al Comune di valutare un ritorno alla precedente propostam quella di una greenway sopraelevata solo per bici e pedoni che unisse le aree verdi del quartiere magari progettato con l’aiuto di specialisti del recupero delle ferrovie dismesse in modo da valorizzare lo storico elemento architettonico cittadino.

Domenica è stata poi la volta della passeggiata di ricognizione a cui hanno aderito almeno 150 saronnesi. Tante le domande e le informazioni chieste dai presenti agli organizzatori Fiab e Legambiente che nel corso della camminata sui binari, da via Piave fino al ponte di ferro che arriva alle porte del centro, hanno anche ricostruito l’excursus storico della tratta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2017
Leggi i commenti

Foto

“Non abbattete quei ponti”. Cittadini e associazioni per salvare la Saronno-Seregno 3 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore