Concorso Imprese di valore: la Comerio Ercole sul podio

Erano 165 le candidature giunte per il concorso di Regione Lombardia e Unioncamere. La Comerio Ercole di Busto Arsizio ha primeggiato nella categoria “Continuità generazionale”, premiate anche altre due imprese della provincia di Varese

univa

Ben 165 imprese della Lombardia hanno partecipato al contest, 23 eccellenze premiate e un montepremi complessivo di 210 mila euro: sono questi i numeri principali di Imprese di valore, l’iniziativa di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia per premiare le migliori realtà aziendali del territorio. (nella foto gli imprenditori della provincia di Varese premiati)

Imprese di Valore ha valorizzato le idee vincenti che hanno permesso alle imprese di compiere un significativo progresso, di meglio posizionarsi sul mercato di riferimento rispetto ai concorrenti e di promuovere quelle buone prassi aziendali in grado di stimolare competitività e nuovi progetti sul territorio.

Le 23 migliori aziende lombarde hanno concorso in 5 categorie – innovazione, comunicazione, prodotto, continuità generazionale e impegno sociale – e convinto una giuria, composta da rappresentanti di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia, che ha assegnato 15 mila euro ai primi 3 tre classificati, 12 mila euro ai successivi cinque10 mila euro dal 9° al 14° classificato e 5 mila euro alle imprese che si sono aggiudicati gli altri 9 riconoscimenti.

Sul gradino più alto del podio tre imprese delle province di Monza e Brianza, Varese e MilanoCapital Acque srl, di Bernareggio, ha ricevuto il premio per la categoria “Impegno sociale”, Comerio Ercole, di Busto Arsizio, ha primeggiato nella categoria “Continuità generazionale”, mentre Moxoff spa ha vinto nella categoria “Innovazione”.

Oltre alla Comerio Ercole sono state premiate anche altre due imprese della provincia di Varese: Famiglia Vincenzo Mascioni srl e Fantinelli srl.

Le premiazioni si sono svolte nel suggestivo contesto del Belvedere, al 39° piano di Palazzo Lombardia, alla presenza di Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, e di Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia. La giornalista Anna Marino, conduttrice del programma “Voci di Impresa” su Radio 24, ha moderato la serata.

«Troppo spesso le storie di successo non fanno rumore e la retorica della crisi economica nasconde casi di eccellenza che il sistema produttivo lombardo continua ad affermare – dichiara Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia –. Per questo abbiamo sostenuto e finanziato questo concorso, per raccontare e premiare il valore che le imprese creano in Lombardia ogni giorno, esempi di buone pratiche che sono anche simbolo di speranza in un momento contraddistinto da segnali di ripresa incoraggianti».

«Le imprese di successo non sono solo impegnate a ottenere risultati economici positivi, ma anche a rispettare pienamente le loro caratteristiche distintive a farne elemento di competitività – commenta Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia. La novità del premio Imprese di Valore è proprio questa: raccogliere le esperienze dirette di imprenditori lombardi che hanno saputo declinare al meglio il loro impegno sociale, la capacità di evolversi nel tempo, innovare e comunicare per farle conoscere diffondendole».

Le imprese della provincia di Varese ammesse al bando della regione Lombardia sono: nella categoria prodotto, famiglia Vincenzo Mascioni (Azzio), Kialab srl (Gerenzano), Laboratorio Orafo Stanoppi (Ferno), Officine Svapo srl (Travedona), Impregio (Varese). Nella categoria continuità generazionale Comerio Ercole (Busto Arsizio), Fantinelli srl (Solbiate Olona), Parasacchi srl (Oggiona Santo Stefano), Lilea Lavorazione industriale legno e affini (Besnate). Nella categoria innovazione: Lifi Lab (Comerio), C&C srl (Busto Arsizio), Autosoft Multimedia (Varese), Art School soc coop. (Varese)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore