L’Aurora Desio trionfa nel torneo “Bambini a canestro”

Grande festa al Centro Campus, sede delle finali del torneo organizzato dalla Robur. Il trofeo ai brianzoli che battono il Pontevecchio Bologna

aurora desio minibasket torneo bambini a canestro 2017

Festa grande per i ragazzi dell’Aurora Desio: la squadra brianzola – con il suo gruppo di classe 2007 – ha sollevato al cielo il trofeo assegnato ai vincitori del torneo internazionale “Bambini a canestro”, voluto e organizzato dalla Robur et Fides nel ponte dell’Immacolata.

Finale bellissima e appassionante quella giocata sul parquet del centro Campus tra Desio e i pari età del Pontevecchio Bologna, che i lombardi hanno vinto con il punteggio di 52-40. Terzo e quarto posto per due rappresentanti locali: bronzo a Gallarate che ha avuto la meglio sulla Robur nella finalina per 63-34.
QUI tutti i risultati delle partite di “Bambini a canestro”

Ma come sempre accade, in occasioni come queste, il gran finale del torneo è stata una festa per tutti i quasi 300 partecipanti, per i loro tecnici e dirigenti e per i familiari presenti. La formula della manifestazione ha permesso di avere un grande pubblico per le partite decisive, che ha anche goduto di uno spettacolo in stile NBA al momento della presentazione delle squadre in campo.

Venti i club partecipanti, con gli sloveni dell’Helios Domzale a fare da portacolori del basket estero e con tante formazioni provenienti da tutto il Nord Italia che sono state ospitate dalle famiglie dei giocatori del Varesotto. Una soluzione ormai rodata ma validissima per far nascere legami e amicizie nel nome dello sport.

Come spesso accade in questo tipo di tornei, sono anche stati assegnati alcuni riconoscimenti speciali oltre alla classifica per squadre. Il premio fair play intitolato a Piero Mangiarini è andato a Lorenzo Bodini, giocatore della Basketball Gallaratese mentre Marco Vincini della Auxilium CUS Torino ha ottenuto il premio per il miglior istruttore intitolato ad Aldo Monti.

La terza edizione del torneo roburino è stata impreziosita dalla presenza attenta e qualificata di Francisco Diaz, direttore della Escola Multisportiva e responsabile della Escola Basket del Barcellona. Una “chicca” che l’organizzazione ha voluto concedersi all’interno di una manifestazione che ha riscosso successo anche grazie alla collaborazione di tante persone: dallo staff del minibasket Robur a istruttori, arbitri, amici e famiglie. E la società di via Marzorati ha già messo in cantiere l’edizione numero quattro: nel 2018 il torne sarà anticipato al ponte del 1° novembre in modo da avere ben quattro giornate di gara.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 12 Dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore