Lungolago, un calcio al pallone può costare 500 euro

Un’ordinanza specifica quello che non si può fare nell’area pedonale “Carlo Zona”

Avarie

Troppi danneggiamenti e piccoli atti vandalici nelle aree verdi della città e in particolare quella parte di lungolago che va dalla “rotonda dell’Ulivo” fino alle Serenelle, l’area che costeggia il lago sulla statale verso Colmegna.

Quindi che fare? Ecco che la polizia locale ha ieri, mercoledì 22 marzo emanato un’ordinanza da applicarsi nell’area pedonale lungolago “Carlo Zona” – Via della Vittoria a fronte del fatto che “i beni comunali sono spesso bersaglio di danneggiamenti e di atti di vandalismo e che, quindi, si rende necessario dissuadere da tali comportamenti non solo con l’azione repressiva ma anche con una attenta e diffusa prevenzione, partecipazione e vigilanza”.

ECCO I DIVIETI
1. è vietato calpestare le aiuole;
2. è vietato raccogliere fiori;
3. è vietato accendere fuochi;
4. è consentito il passaggio di animali tenuti al guinzaglio sulla porzione pavimentata dell’area pedonale;
5. è vietato il passaggio di animali nelle aiuole e sul manto erboso anche se tenuti al guinzaglio;
6. abbandonare rifiuti fuori dagli appositi contenitori e gettare cicche di sigaretta a terra;
7. è vietato disseminare avanzi di cibi e contenitori di bevande;
8. è vietato giocare a pallone;
9. è vietato affiggere volantini manifesto o altra forma di pubblicità sia all’interno
che alla recinzione di delimitazione;
10. è vietato mendicare;
11. è vietato adottare comportamenti che possono recare danno ai beni e/o disturbo alle persone;
12. è vietato l’utilizzo di skateboard.

Un calcio di pallone o la richiesta di spiccioli può costar da 25 a 500 euro.

“In caso di reiterazione per inosservanza ai dispositivi della presente ordinanza, la sanzione corrispondente, è raddoppiata”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 23 Marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.