Busto è una città “salva rondini”

La Lipu ha consegnato un attestato alla città "per l’impegno mostrato dal Comune nell’adottare la delibera salva-rondini"

busto arsizio lipu

E’ stato consegnato ieri, mercoledì 18 aprile, all’assessore all’Ambiente Alessandro Chiesa un attestato di merito della Lipu “per l’impegno mostrato dal Comune nell’adottare la delibera salva-rondini a tutela di rondini, rondoni e balestrucci, specie protette in Italia, rivelando attenzione per la conservazione dell’avifauna e dell’ambiente”. 

L’attestato è firmato dal presidente della Lipu onlus Fulvio Mamone Capria e dal delegato Lipu Varese Gianfranco Gorla. La delibera salva-rondini è un atto di indirizzo con cui vengono tutelati e protetti i siti di nidificazione delle rondini e delle altre specie protette. 

Secondo uno studio di Birdlife, le rondini stanno diminuendo a causa della perdita del loro habitat e si rischia la scomparsa della specie, molto importante anche per mantenere la biodiversità, entro 20/40 anni. Ecco quindi l’importanza di tutelare i nidi e di vietarne la distruzione e il danneggiamento. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.