Uniti e Liberi sulla scuola: prevenzione del disagio e sostegno alle famiglie

La lista civica che sostiene Nadia Rosa indica i punti centrali nell'ambito dell'educazione e della scuola

141tour

Sostegno alla scuola e alle famiglie, educazione consapevole alla tecnologia e prevenzione del disagio e del bullismo. Sono alcuni dei punti che vengono sottolineati dalla lista Uniti e Liberi, nel presentare le idee del gruppo (che sostiene la candidatura di Nadia Rosa) sul tema dell’educazione e della scuola.

«Noi di Uniti e Liberi siamo ben consapevoli dell’importante ruolo educativo delle istituzioni scolastiche e riteniamo che sia compito fondamentale dell’amministrazione creare sinergia e sostenere l’opera educativa della scuola collaborando attivamente con essa, finanziando progetti che consentano di limitare la dispersione scolastica e che mirino a recuperare tutti quei ragazzi “difficili” per aiutarli ad essere onesti e attivi cittadini del domani. In particolare sarà importante collaborare con le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado al fine di trovare strategie comuni ed efficaci per supportare il loro prezioso compito.

«Sarà per noi importante incoraggiare tutte quelle attività volte allo sviluppo della prosocialità (ad esempio con corsi di teatro), dell’educazione emotiva e all’affettività così preziose per lo sviluppo dei preadolescenti e degli adolescenti così da mettere in atto anche azioni di prevenzione a quella piaga sociale che è il bullismo».

«Sarà nostra premura garantire la promozione di una cittadinanza digitale che sappia tenere conto di potenzialità e rischi delle nuove tecnologie attraverso interventi in accordo con la polizia postale al fine di prevenire atti di cyberbullismo e di sensibilizzazione dei docenti e dei genitori. É fondamentale inoltre, in accordo con la scuola, sollecitare iniziative che coinvolgano i genitori e li aiutino nel difficile compito educativo. In accordo con gli istituti scolastici sarà da valutare eventualmente anche l’opportunità di sviluppare progetti di service learning e volontariato per contribuire alla creazione di cittadini attivi, consapevoli ed educati ad amare e a vivere concretamente il territorio».

«Riteniamo fondamentale favorire la conciliazione dei tempi di vita e lavoro sostenendo le famiglie con figli in età scolare con servizi didattici di supporto come pre-scuola, dopo-scuola e aiuto compiti e verranno attivati fondi di sostegno per le famiglie in difficoltà economica.
L’amministrazione futura, secondo Uniti e Liberi dovrà fornire un buon supporto per includere e sostenere i ragazzi con difficoltà perché essi vengano affiancati e accompagnati nel percorso scolastico e non dovrà dimenticare di dare il proprio appoggio a tutti quegli enti che si prodigano attraverso opere di volontariato a svolgere attività di aiuto compiti. Siamo consapevoli infatti che queste realtà sono di fondamentale importanza per tutti gli studenti che durante il loro percorso scolastico necessitano di una guida e di un aiuto nello studio e risultano essere un valido supporto in questo campo per le famiglie».

Infine,  il capitolo del rapporto con le strutture private, in particolare per quanto riguarda le scuole materne: «Riteniamo anche che a livello istituzionale un Comune dovrebbe garantire la presenza di scuole dell’infanzia comunali, ma visto che quelle attualmente a Lonate Pozzolo sono ben radicate, efficienti e ben strutturate, ci sembra doveroso riconoscere la loro importante opera sul territorio sia attraverso il piano di diritto allo studio sia contribuendo ad eventuali spese straordinarie che altrimenti andrebbero a gravare sulle famiglie».

 

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.