Arriva Papa Francesco, la Polizia ticinese in trasferta a Ginevra

Oltre 60 agenti ticinesi a disposizione della Polizia del canton Ginevra per la visita del Pontefice in programma giovedì 21 giugno

Arrivederci Papa Francesco

Un importante impiego vedrà in attività nei prossimi giorni a Ginevra una sessantina di agenti della Polizia cantonale e di alcune polizie comunali ticinesi.

Giovedì prossimo,  21 giugno, Papa Francesco sarà infatti in Svizzera su invito del Consiglio Ecumenico delle Chiese, che celebra i 70 anni dalla sua fondazione. Gli agenti provenienti dal Ticino assicureranno la sicurezza dell’evento a carattere religioso di livello internazionale, coordinati dalla Polizia cantonale del canton Ginevra.

L’arrivo del pontefice all’aeroporto di Cointrin è previsto poco dopo le 10. Successivamente sarà accolto dal presidente della Confederazione Alain Berset. Verso le 11, il Papa raggiungerà la sede del Consiglio ecumenico delle Chiese, dove è prevista una preghiera comune e dove sin svolgeranno altri appuntamenti relativi alla significativa giornata dedicata all’ecumenismo tra cristiani. Alle 17.30 al Palexpo è invece prevista una messa con oltre 41.000 fedeli. Il pontefice ripartirà poi per Roma alle 20.

«La richiesta di cooperazione – spiegano i vertici della Polizia ticinese – è giunta dal Consiglio di Stato del cantone Ginevra e si inserisce nell’ambito del Groupement de Mantien de l’Ordre  sull’impiego di forze di polizia intercantonali. La richiesta è stata approvata dal Governo ticinese e dal Comandante della Polizia cantonale Matteo Cocchi. Questo in base alla stretta collaborazione tra i vari Corpi di polizia elvetici in caso di impieghi rilevanti e a dimostrazione del supporto reciproco all’interno della Confederazione».

Sessantaquattro agenti di polizia (47 della Polizia cantonale, 6 della Polizia della città di Lugano, 3 della Polizia della città di Bellinzona, 2 della Polizia della città di Locarno, 2 della Polizia della città di Mendrisio, 2 della Polizia comunale di Chiasso, uno della Polizia comunale di Losone e uno della Polizia Ceresio Nord) saranno quindi a disposizione dal 20 al 21 giugno 2018 per la sicurezza dell’importante avvenimento.

Gli agenti ticinesi opereranno a Ginevra per garantire attività di protezione a persone e strutture in collaborazione con le locali forze di sicurezza. Le spese affrontate dal canton Ticino saranno fatturate al canton Ginevra, secondo i principi che regolano la cooperazione in materia di polizia nella Svizzera romanda.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore