Prestito d’onore: la Fondazione Merlini sostiene i ragazzi

Grazie a un accordo con le banche, gli studenti ottengono un prestito per proseguire gli studi.Costi e interessi saranno pagati dalla Fondazione

ITE Tosi in festa per i 315 diplomati (inserita in galleria)

La Fondazione Giuseppe Merlini investe sui giovani.  Per il terzo anno consecutivo,  grazie alle convenzioni stipulate con Cassa Lombarda e Banca Intesa San Paolo, apre il Bando Prestito d’onore che rende disponibili 1 milione e 300 mila euro, sotto forma di borsa/prestito d’onore, a studenti dotati di impegno e responsabilità per proseguire nei loro studi – superiori, universitari e post universitari – senza gravare economicamente sulle proprie famiglie.  Un’opportunità economica rilevante, garantita dalla Fondazione Giuseppe Merlini che si impegna anche al pagamento di costi e interessi bancari per tutta la durata del prestito. 

Il prestito d’onore è una modalità di finanziamento del percorso di studi già ampiamente diffusa in molti paesi avanzati, ma ancora poco utilizzata in Italia, che favorisce la partecipazione dei giovani alla costruzione del proprio futuro consentendogli di investire sulle proprie risorse, anche in assenza di disponibilità economiche, responsabilizzandoli allo stesso tempo sui propri risultati. 

Il bando 2018, per il quale sono aperte le domande fino al 30 luglio 2018, è un’ulteriore testimonianza di come la Fondazione Merlini ha recepito, e declinato in uno strumento concreto, l’importanza e la necessità di investire sui giovani meritevoli sostenendo la loro crescita formativa e professionale.

Sofia Vezzaro e Giulia Gussoni stanno studiando in due atenei milanesi con il supporto del prestito d’onore reso disponibile agli studenti dotati di impegno e responsabilità dalla Fondazione Giuseppe Merlini.  Entrambe considerano questa iniziativa una grande opportunità e uno stimolo ulteriore a mantenere altro il loro impegno: «Il prestito d’onore da parte della Fondazione Merlini è stata per me una grande opportunità – afferma Sofia che sta frequentando la Bocconi di Milano – Avere la possibilità di finanziarmi una parte degli studi autonomamente, senza gravare sulla mia famiglia, mi ha permesso di iniziare il percorso universitario seguendo le mie aspirazioni con molta più convinzione, impegno e responsabilità. In questo modo mi sento, in prima persona, parte attiva e responsabile della costruzione del mio futuro».

«Il prestito d’onore per me ha rappresentato una grandissima opportunità dal punto di vista economico, in quanto mi ha permesso di affrontare il mio percorso di studi universitari con serenità. –  le fa eco Giulia, studentessa della Statale di Milano – E’ inoltre uno stimolo ulteriore a mantenere altro il mio impegno, non solo negli studi ma anche una volta entrata nel mondo del lavoro.  Consiglio a tutti di cogliere questa opportunità, farlo è molto semplice».

Le informazioni  sulle  condizioni e modalità di ammissione al bando sono disponibili nel sito www.fondazionemerlini.it o contattando la segreteria@fondazionemerlini.it, Tel. 0331 372038  – 329 3177087.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 24 Luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.