Ancora uno spacciatore in manette nel bosco del Rugareto

Sono continui i blitz da parte dei carabinieri nell'area verde tra Rescaldina, Marnate e Gorla Minore

carabinieri spaccio bosco rugareto

Continuano serrati i servizi a ridosso del bosco del Rugareto da parte dei Carabinieri della Compagnia di Legnano e della Stazione Carabineri di Rescaldina, che è impegnata in prima fila. Nella mattinata, difatti, proprio gli uomini del Luogotenente Giorgio Dogliotti, hanno predisposto ed eseguito l’ennesimo servizio antidroga.

Entrati nel bosco da Via Olona, i Carabinieri si sono appostati e seguendo i rumori e le vie ormai note che portano al centro dell’area verde sono arrivati ad una “postazione di spaccio” dove vi era l’arrestato, un 28enne nativo del Pakistan, che era in attesa dei clienti. Lo hanno preso da tre diverse direzioni così impedendogli la fuga che pure aveva tentato. Ai suoi piedi, come avevano già visto i militari, un pezzo da circa 100 grammi di hashish ancora intera. Il blitz è evidentemente scattato prima che iniziasse l’attività di spaccio.

All’arrestato sono state effettuate le foto segnaletiche e rilevate le impronte digitali ed è trattenuto in attesa del giudizio direttissimo che avverrà presso il Tribunale di Busto Arsizio. Sarà d’obbligo la valutazione del suo status per la permanenza nel territorio nazionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore