Da casinò a clinica, 100 milioni per Campione d’Italia

Una cordata di imprenditori guidata dall'immobiliare Artisa Group è disposta ad investire sull'aera dell'ex casa da gioco. Previste anche residenze per anziani e un museo internazionale

casino campione foto

Nel destino del Casinò di Campione d’Italia, appena fallito, ci potrebbe essere una clinica di alta specializzazione, appartamenti medicalizzati e residenziali per la terza e quarta età e un museo d’arte internazionale. A darne notizia è il quotidiano “Ticino on line“, secondo cui, un gruppo di imprese svizzere sarebbe pronto ad investire sull’ex Casinò 100 milioni di franchi. 

A guidare la cordata di investitori sarebbe Artisa Group Ag, gruppo che controlla ben tredici società. La società immobiliare sembra una realtà solida, capace dunque di rispondere positivamente ai problemi occupazionali per i quasi 500 dipendenti della casa da gioco fallita. Artisa negli ultimi 4 anni è infatti cresciuta molto, dà lavoro a 45 persone e ha un portafoglio immobiliare il cui valore è passato dai 17 milioni di franchi svizzeri del 2013 ai 560 milioni del 2018. (Fonte dati Artisa).

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    Come possa risolvere il problema occupazionale un casinò trasformato in residenza per anziani non riesco a capire a meno di far fare un corso da paramedico ai vari croupier e addetti alla sala giochi. Comunque sistemare 500 persone mi pare abbastanza arduo.

Segnala Errore