Bisticcio al parchetto, bambino di 10 anni operato alla testa per un pugno

Una lite per il campo di pallone finisce con un pugno: a sferrarlo un ragazzino di seconda media che ha mandato all'ospedale un bambino

Avarie

Una lite al parchetto da pallone degenera e per un pugno ricevuto da un ragazzino di seconda media, un bambino di 10 anni è finito in ospedale dove ha dovuto essere operato alla testa.

E’ successo mercoledì scorso a Bisuschio, ma la notizia è trapelata oggi, quando finalmente il bambino si è risvegliato dall’operazione che ha dovuto subire. Ora sta meglio, ma dovrà restare in ospedale ancora per qualche giorno.

A raccontare l’accaduto la mamma del piccolo, che ha ancora nella voce l‘angoscia delle ultime ore: «Mio figlio era al parchetto vicino al Carrefour e c’è stato un bisticcio con un altro gruppo e un altro ragazzino più grande, che voleva mandarli via. Hanno iniziato a spintonarsi poi il ragazzo ha sferrato un pugno alla tempia a mio figlio. A casa non abbiamo capito subito che aveva preso un colpo forte ma poi ha iniziato a lamentarsi, si addormentava e allora lo abbiamo portato al Pronto soccorso, dove però è stato dimesso. A casa il giorno dopo ha ricominciato a stare molto male e allora l’abbiamo di nuovo portato all’ospedale, dove è stato operato per un ematoma alla testa. Ha rischiato grosso, anche perché la prima visita non è stata abbastanza accurata e l’ematoma non era stato diagnosticato».

La famiglia del bambino, di origine albanese, vuole che si sappia quello che è successo, il rischio che ha corso il piccolo: «Il ragazzino che ha picchiato mio figlio non è nuovo ad atti di questo genere, ma è anche lui minorenne, vogliamo solo che si renda conto del rischio che ha fatto correre a mio figlio, che capisca le conseguenze che può avere alzare le mani. Chiediamo ai genitori di fare attenzione ai loro figli, di educarli a non usare la violenza. Perché quello che è successo a noi domani può succedere ad altri».

di
Pubblicato il 15 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore