Due colossi dell’energia vogliono riaccendere la luce su Busto

Le due società hanno presentato i loro progetti per rifare l'illuminazione pubblica della città. Un affare da decine di milioni di euro

lampioni led

Due colossi dell’energia per riportare la luce per le strade di Busto Arsizio, spesso scarsamente illuminate a causa di guasti e, soprattutto, di una rete di illuminazione troppo vecchia.

Al posto dei vecchi e arrugginiti pali con lampade ad incandescenza arriveranno nuovi e moderni lampioni a led con punti ricarica usb per gli smartphone, colonnine per la ricarica delle auto elettriche e predisposizione per le luminarie natalizie.

A contendersi il project financing da diverse decine di milioni di euro sono due grosse realtà come la francese Engie e l’italiana A2A, le uniche ad aver presentato progetti per rifare l’illuminazione cittadina.

Al momento l’iter è ancora alla fase di scelta del progetto che verrà messo a gara. L’amministrazione sta valutando tra i due presentati e chi la spunterà sarà poi avvantaggiato nell’ambito della gara europea.

Il sindaco Emanuele Antonelli vorrebbe spingere sull’acceleratore ma i tempi della burocrazia non possono essere elusi e, dunque, ci vorrà ancora qualche mese per la pubblicazione del bando. Da quel momento si attenderanno le offerte per poi decretare il soggetto che si prenderà in carico il rifacimento e la gestione per alcuni anni della rete di illuminazione pubblica. Certamente un grande affare per i privati ma anche una grande speranza per i cittadini stufi di vivere in una città che ha troppi angoli bui che aumentano anche la sensazione (e a volte non solo quella) di insicurezza.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 14 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore