Sprint vincente dei tedeschi, argento un po’ amaro per Micheletti

Prime finali ai Mondiali di Plovdiv: il quadruplo leggero con l'isprese battuto allo sprint dalla Germania. Mignemi 6a, sabato tocca a Bertolasi

canottaggio mondiali plodviv 2018 andrea micheletti giuseppe abbagnale

Prime medaglie assegnate ai Mondiali di canottaggio, in corso di svolgimento al Plovdiv in Bulgaria, e primi podi (2 ori, 2 argenti e un bronzo) centrati dall’Italia nelle specialità “non olimpiche”.

Nel bottino c’è anche l’argento vinto dal quadruplo pesi leggeri dell’isprese Andrea Micheletti, un risultato buono ma con un pizzico di amaro: l’Italia era infatti la grande favorita della prova (ha di recente vinto gli Europei) in cui a trionfare è stata la Germania.

Regata durissima quella di Plovdiv, nella quale le tre barche (anche la Turchia, poi bronzo di un soffio) si sono date battaglia punta a punta, con gli azzurri a lungo secondi che hanno fatto tutto il possibile per sopravanzare una Germania, capace invece di resistere e vincere per 1″6 sull’Italia, capace comunque di contenere il ritorno dei turchi. Uno sforzo enorme da parte di tutti, tanto che il capovoga azzurro Mulasstremato – ha dovuto rinunciare alla cerimonia del podio. Sulla barca italiana hanno remato anche Amarante e Di Girolamo.

«È stata una gara molto dura – ha confermato Micheletti al termine della prova – Sin dal via abbiamo dato il massimo per non perdere il contatto con la Germania e abbiamo fatto del nostro meglio per tutto l’arco della finale, ma devo riconoscere che i tedeschi sono stati più forti e hanno meritato la conquista della medaglia d’oro».

Oggi era impegnata in finale anche Giulia Mignemi, la giovanissima siciliana che da anni vive e gareggia a Varese. Il giovanissimo quadruplo leggero dell’Italia (con Mignemi anche Piazzolla, Francalacci e Noseda) sono scattate in testa in avvio e sono riuscite a rimanere vicine alle migliori fin oltre metà gara. Nel finale però Giulia e compagne hanno ceduto alle rivali, chiudendo al sesto posto.

Intanto si avvicina il gran giorno di Sara Bertolasi: la bustocca, sul due senza senior con Alessandra Patelli, è attesa dalla finale della propria specialità nella mattinata di sabato 15. Le finali per le medaglie saranno precedute da quelle “B”, gare che vedranno impegnate per il posizionamento finale le altre atlete varesotte: Federica Cesarini, Ilaria Broggini, Veronica Calabrese e Chiara Ondoli.

L PUNTO SUI VARESINI

Bertolasi (2-SF): 3a in batteria –> 2a in semifinale –> finale

Calabrese / Broggini (4-SF): 3a in batteria –> 4a in semifinale –> Finale B

Ondoli (4xSF): 4a in batteria –> 3a nei recuperi –> 5a in semifinale –>Finale B

Cesarini (2xPLF): 2a in batteria –> 5a in semifinale –>Finale B

Micheletti (4xPLM): 1° in batteria –> finale –> ARGENTO

Mignemi (4xPLF): 1a in batteria –> finale –> 6a

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore