La Busto Bpm doma il Catania e si tiene stretta la vetta

Senza Fondelli, la Sport Management passa in Sicilia con poker di Di Somma e tre gol di Luongo. Ora testa al ciclo terribile con Szolnoki, Brescia e Recco

stefano luongo pallanuoto bpm busto

Prosegue la marcia di testa della Busto Bpm nel campionato di A1 maschile di pallanuoto. La squadra di Baldineti, pur senza Fondelli rimasto a casa per indisposizione, infila il terzo successo consecutivo su tre partite espugnando 12-7 la vasca del Catania grazie soprattutto a un ottimo secondo tempo (5-0 di parziale).

Pronostico quindi rispettato da parte della Sport Management che temeva qualche insidia nella piscina dei siciliani, ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale. I padroni di casa sono andati in vantaggio con Kacar in superiorità, rete pareggiata qualche minuto dopo da Mirarchi, ma poi è stato monologo bustocco: prima Luongo, poi Di Somma e Dolce, poi ancora Mirarchi e Luongo hanno scavato un parziale troppo ampio per i catanesi. Il break è proseguito quindi dopo l’intervallo quando la Sport Management ha allungato fino all’1-8 rendendo buona solo per la statistica l’ultima parte di gara. E quando il Catania ha alzato un po’ la testa, sono stati ancora Luongo e Di Somma a chiudere i conti.
Tornati con tre punti dalla Sicilia, i Mastini sono ora attesi a una settimana di lavoro intenso perché all’orizzonte si profila uno scontro di alto livello in Champions: sabato 3 novembre alle Piscine Manara arriva infatti lo Szolnoki Vsk, formazione ungherese che nel 2017 si è laureata campione d’Europa. Poi, mercoledì 7, altro match da fare tremare i polsi contro il Brescia: in palio il primato in A1. E dopo il derby lombardo, ci sarà la sfida alla Pro Recco.

NUOTO CATANIA – BUSTO BPM SM 7-12
(1-1; 0-5; 4-4; 2-2)

CATANIA: Risticevic, Lucas, Jankovic, Buzdovacic 1, Catania, Russo, Torrisi 2, Sceba, Kacar 3 (1rig), Privitera, Presciutti, Cuccovillo 1, Castorina.
BUSTO A.: Lazovic, Dolce 2, Damonte 1, Alesiani, Di Somma 4, Drasovic, Bruni, Mirarchi 2, Luongo 3, Casasola, Valentino, Nicosia. All.: Baldineti.
ARBITRI: Rovida e Navarra.
NOTE. Espulsi per gioco violento Jankovic (Cat) e Valentino (Bus) nel 2° tempo. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità: Catania 2/7 + un rigore trasformato da Kacar; Busto 3/11. Spettatori 250 circa.

CLASSIFICA (dopo 3 giornate): Brescia, Posillipo, BUSTO A. 9; Recco, Genova Quinto 6; Lazio 4; Roma, Trieste,  Ortigia, Florentia, Savona 3; Bogliasco 1; Catania 0.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore