Maruca fa felice la Robur. Niente da fare per la SCS

La tripla sulla sirena del giovane gialloblu regala un bel successo alla Coelsanus. Quinto KO in fila per la Varese femminile

basket robur coelsanus 2018 2019

SERIE B MASCHILE

Un canestro pesante di Matteo Maruca a 3″ dalla sirena finale regala la seconda vittoria stagionale alla Robur che beffa una Cecina a lungo in vantaggio nel corso della gara. Successo importante per i gialloblu che lasciano le zone basse della classifica dove erano rimasti impelagati dopo il ko di Pavia e guardano con maggiore serenità al derby esterno con la Sangiorgese, capolista sconfitta per la prima volta in questo turno dopo ben due supplementari.

Al Campus la Coelsanus ha girato a proprio favore una gara complicata grazie a un ottimo lavoro sotto i tabelloni (Rosignoli 13 rimbalzi) mentre Ferrarese e Planezio sono stati i principali terminali offensivi: ottimo il primo dall’arco (20 punti, 4/8 da 3), bravo il secondo in avvicinamento (5/6 da 2). Le triple sono state però ancora un tallone d’Achille per la squadra di Vescovi che ha chiuso con 5/23 ma curiosamente ha centrato la vittoria proprio grazie all’ultimo tiro pesante del match.

Coelsanus Varese – Basket Cecina 71-69
(12-20, 33-36, 48-55)
R&F Varese: Ferrarese 20 (2/9, 4/8), Planezio 16 (5/6, 0/4), Maruca 12 (3/5, 1/3), Mercante 10 (3/4, 0/2), Passerini 6 (3/7, 0/2), Rosignoli 5 (1/4), Ivanaj 2 (1/3, 0/4), Sophony Assui (0/1). Ne: Dal Ben, Iaquinta, Mottini, Riccardo Caruso. All. Vescovi.

CLASSIFICA (dopo 5 giornate): SANGIORGESE, Omegna 8; Firenze, Oleggio, Alba, Vigevano, S. Miniato, Empoli, Piombino 6; Borgosesia, VARESE, Montecatini, Cecina 4; Siena, Pavia 2; Domodossola 0.

SERIE A2 FEMMINILE

Continua la serie di referti gialli per la SCS Varese ’95 che non riesce a festeggiare il primo successo in Serie A2. Sabato sera ad Azzate le biancorosse hanno perso contro un’altra neopromossa ancora a zero punti, la Val Bruna Bolzano, con un punteggio piuttosto netto, 42-55. La squadra di Lilli Ferri ha pagato a carissimo prezzo un terzo periodo con appena due punti segnati: una carestia che ha permesso alle altoatesine di passare dal +1 della pausa lunga al +10 della mezz’ora, punteggio poi amministrato da Consorti e compagne. Discreto esordio di Laura Rossi nella SCS (6 punti con due triple a segno) ma lo sforzo di Visconti e Beretta (13 a testa) non è bastato.

SCS Varese – Val Bruna Bolzano 42-55 
(16-16, 30-31; 32-42)

Varese: E. Mistò 6 (3/7, 0/4), Beretta 13 (5/8, 1/4), F. Mistò 2 (1/6), Biasion (0/1, 0/1), Petronye (0/1), Premazzi (0/1), Sorrentino 2 (1/1, 0/1), Visconti 13 (3/11, 2/6), Rossi 6 (0/1, 2/6). Ne: Sonzini, Polato, Carraro. All. Ferri.

CLASSIFICA (dopo 5 giornate): Villafranca, Costa Masnaga 10; Moncalieri, Crema, Castelnuovo Scrivia 8; Udine 6; Itas Bolzano, Vicenza, Milano, Ponzano, S. Martino di Lupari; Marghera, Carugate 4; Val Bruna Bolzano 2; Albino, VARESE 0.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore