I sinti in corteo contro lo sgombero: “Non siamo miliardari”

Si è svolta regolarmente la manifestazione che ha attraversato la città per protestare contro la decisione del sindaco Cassani di abbattere le strutture abusive

Il corteo dei sinti di via Lazzaretto è arrivato fino al Municipio di Gallarate tra slogan e canti. Si è svolta regolarmente la manifestazione per protestare contro la decisione del sindaco Andrea Cassani di voler abbattere le strutture abusive a partire dal 23 novembre.

Galleria fotografica

Corteo dei sinti contro lo sgombero 4 di 6

La piccola comunità che da 10 anni vive nel campo di via Lazzaretto, inizialmente con l’accordo dell’amministrazione comunale, sarà costretta ad abbandonare l’area alle porte dell’inverno con tutti i rischi che ne conseguono: “I nostri figli sono spaventati da questa ipotesi, abbiamo neonati, persone anziane che non stanno bene”, spiegano i residenti.

Il corteo dè partito intorno alle 11 e ha raggiunto il Comune dove, sulle scale della basilica, hanno anche intonato canzoni con tanto di accompagnamento chitarristico.  I Sinti hanno ribadito di non essere i Casamonica della situazione.  “Non siamo miliardari, viviamo in case mobili perché questa è la nostra cultura. Lavoriamo per mantenerci e troviamo assurdo che ci mandino via adesso, con questo freddo” dice Giuliano Bianchi, uno dei residenti.

Sul posto agenti di Polizia ma la situazione è sotto controllo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Novembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Corteo dei sinti contro lo sgombero 4 di 6

Video

I sinti in corteo contro lo sgombero: “Non siamo miliardari” 1 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.