Uyba travolge Cuneo: 3 a 0

Vittoria sul velluto tra le mura amiche del Palayamamay. Uyba - Bosca San Bernardo Cuneo 3-0 (25-18, 25-12, 25-18). Scatenata Herbots con 13 punti al suo attivo

animali generiche

Vittoria sul velluto per la UYBA che tra le mura amiche del Palayamamay asfalta una  inesistente Bosca San Bernardo Cuneo per 3-0 (25-18, 25-12, 25-18). A parte un inizio di primo set in salita, le biancorosse una volta trovato il ritmo hanno sempre condotto la
gara, tenendo saldamente in mano le redini della partita, senza mai essere impensierite dalle avversarie che in campo hanno avuto una prestazione gravemente insufficiente. Presente anche il neo acquisto biancorosso, la centrale Martina Samadan, che si è aggregata sabato al gruppo e che nella sua prima partita con la maglia biancorossa, ha messo anche a segno l’ultimo punto del secondo set e ha fatto una generale buona impressione.

Le farfalle hanno giocato bene anche se è difficile dire quale sia il valore reale di questa vittoria, visto che dall’altra parte del campo non c’era avversario, ma resta la gioia di tornare a vincere in casa e di provare a cancellare una serie negativa che aveva fatto scendere un po’ il morale.

Scatenata Herbots, che al suo attivo a fine gara ha 13 punti (1 ace, 50%), seguita a ruota da
capitan Gennari (11, 1 muro, 47%) e Grobelna (11, 2 muri, 32%). Prova più che discreta per le
centrali biancorosse Botezat (6 punti, 2 muri, 2 ace), Bonifacio (8 punti, 1 muro) e Samadan (3
punti, 1 muro). Come sempre ottima partita per Leonardi che comunque non ha dovuto nemmeno faticare troppo.

La UYBA questa settimana avrà la doppia sfida contro la Pomì Casalmaggiore, valida per i quarti di finale di Coppa Italia (andata a Cremona mercoledì 16 e ritorno lunedì 21 al Palayamamay) e per Gennari e compagne sarà importante dimostrare di avere la grinta giusta per vincere anche con le squadre più forti e non solo con le matricole.

LA PARTITA – Mencarelli schiera in campo Orro in regia, Grobelna opposto, Bonifazio e Botezat al centro, Gennari e Herbots in attacco, Leonardo libero. Il primo set inizia con qualche difficoltà per Gennari e compagne che sbagliano tanto e concedono spazio alle piemontesi, che ne approfittano e vanno sull’1-5. Le biancorosse però mettono la testa sulla partita e guidate da Herbots e da capitan Gennari, trovano l’8-8. Due ace consecutivi di Botezat valgono il 16-12 con le padrone di casa ormai proiettate alla vittoria. Chiude il set Botezat sul 25-18.
Nel secondo parziale Busto vola subito sul 7-3. Sul 9-4 coach Pistola ferma il gioco per provare a dare una scossa alle sue ragazze ma le biancorosse hanno una marcia in più. Sul 16-8 Mencarelli mette in campo anche Meijners su Grobelna. In campo non c’è partita, Busto domina e sul 24-10 Mencarelli fa debuttare anche il neo acquisto Samadan, che è anche l’autrice dell’ultimo punto (25-12).
Nel terzo set la UYBA vola subito sul 4-2 e approfittando degli errori avversari, aumenta il vantaggio (8-4 e time out per Cuneo).  Al rientro in campo le padrone di casa continuano la loro
corsa, portandosi velocemente sul 14-7 (time out chiamato da Pistola). Suk 18-10 la UYBA è ormai
proiettata alla vittoria. Sul 20-13 Mencarelli dà spazio a Meijners su Gennari e Samadan su Botezat. Due errori consecutivi delle sue giocatrici, spingono Mencarelli a chiamare un time out precauzionale per spezzare un po’ il ritmo. L’invasione di Cruz e l’attacco di Bonifacio valgono il 25 -18.

IL TABELLINO
Unet E-Work Busto Arsizio – Bosca San Bernardo Cuneo 3-0 (25-18, 25-12, 25-18)
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 13, Grobelna 11, Gennari 11, Cumino, Orro 3, Leonardi (L), Bonifacio, 8 Meijners, 3 Berti ne, Samadan 3, Botezat 6.

Bosca San Bernardo Cuneo: Baiocco (L2), Salas, 9 Markovic 1, Cruz 4, Kaczmar, Van Hecke 13, Menghi 1, Bosio 2, Kavalenka ne, Ruzzini (L), Zambelli 5, Mancini 1.

Arbitri: Bellini e Bartolini

Note. Busto: ace 5, errori 6, muri 8. Cuneo: ace 1, errori 5, muri 4. Durata set: 26’ 20’ 24’.
Spettatori: 2162

di
Pubblicato il 13 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore