Dalla ricerca delle nostre radici al mondo dei droni

Parte all'Istituto Carlo Alberto Dalla Chiesa un progetto innovativo, capace di sintetizzare didattica e alta tecnologia, avvicinando gli studenti alle esigenze dell’industria 4.0 e all'Internet of Things

Generico 2018

Continua con successo l’avventura dell’Istituto Carlo Alberto Dalla Chiesa di Sesto Calende nel mondo dell’Impresa Formativa Simulata, il percorso che aiuta gli studenti a costituire un’azienda virtuale, assolvendo così ad una parte delle ore obbligatorie previste dall’Alternanza scuola-lavoro.
La novità proposta alle classi terze dell’istituto tecnico, settore tecnologico, è la collaborazione con la Fondazione Sodalitas, attiva sul territorio nel tentativo di coniugare didattica e cultura d’impresa.

I manager volontari di Sodalitas, forti dell’esperienza maturata sul campo ai più alti livelli gestionali, hanno guidato gli studenti alla scoperta delle complesse dinamiche aziendali, partendo da una valutazione accurata dell’attuale contesto economico- sociale. Una volta avviata la fase propedeutica alla costituzione dell’impresa, la pratica laboratoriale sarà la vera protagonista delle prossime settimane: gli studenti, sotto lo sguardo vigile di docenti e tecnici dell’istituto, procederanno, infatti, alla realizzazione, programmazione e verifica funzionale del prototipo di un drone destinato al settore agricolo.
Le conoscenze teoriche relative al funzionamento del sistema aeromobile a comando remoto senza pilota e il Regolamento ENAC di riferimento sono state fornite agli studenti dall’ingegnere Umberto Papa di “Leonardo – Divisione Velivoli”, azienda leader nel settore aeronautico, rivelatasi partner d’eccezione nel percorso di Impresa Formativa Simulata. Questa collaborazione ha permesso agli studenti di entrare in contatto con una realtà aziendale solida e ben strutturata, regalando loro un’esperienza completa e stimolante sia dal punto di vista gestionale che da quello tecnologico.

Sono numerosi i commenti positivi degli studenti che hanno preso parte al percorso organizzato dalla scuola. “Senza dubbio questa esperienza mi ha aperto nuove prospettive – dice uno degli alunni a proposito degli incontri con Sodalitas – ho capito, lezione dopo lezione, quanto sia difficile costituire e portare avanti un’impresa. I manager della Fondazione ci hanno illustrato argomenti che l’istituto tecnico non affronta per ovvie ragioni curricolari e hanno saputo catturare la nostra attenzione con numerose attività, prima fra tutte quella di analisi del Business Model Canvas”. Un altro studente mostra soddisfazione per l’incontro con l’ingegnere Papa: “Ho apprezzato molto la chiarezza e la precisione con cui ci è stato proposto il Regolamento ENAC. Mi sono appassionato al mondo dei droni e alla varietà di questi sistemi, con le conseguenti differenze di utilizzo. Ho trovato particolarmente interessanti i dettagli sul loro livello di pericolosità”.

In virtù dell’entusiasmo che Sodalitas ha saputo infondere negli studenti, la scuola e la Fondazione hanno deciso di rivedere l’accordo di collaborazione originario, decidendo di sperimentare una formula biennale di IFS e immaginando prospettive di successo più concrete per l’impresa che gli alunni dovranno costituire. In questo senso sarà determinante il sostegno dell’azienda MPE di Daverio, che ha manifestato la disponibilità a seguire e finanziare il percorso previsto dall’Impresa Formativa Simulata. Il lavoro sinergico degli attori coinvolti nell’esperienza attualmente in corso renderà possibile la realizzazione di un progetto sistematico ben più complesso sui droni e sulla loro funzionalità, che la scuola intende portare avanti utilizzando i fondi messi a disposizione dal MIUR e dall’Unione Europea a sostegno dell’Alternanza scuola-lavoro.
E così l’istituto si prepara ad intraprendere un percorso innovativo capace di sintetizzare didattica e alta tecnologia, avvicinando gli studenti alle esigenze dell’industria 4.0 e all’Internet of Things e candidandosi a diventare un punto di riferimento all’avanguardia nel sistema scolastico provinciale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore