Tutta Varese fa festa sotto canestro

Fine settimana eccellente per le squadre cittadine: oltre alla Openjobmetis vincono anche Coelsanus, SCS femminile e Cimberio in carrozzina. Passi avanti verso la salvezza

mix basket robur scs cimberio

Quello appena trascorso è stato un fine settimana perfetto per le squadre di basket varesine che partecipano ai principali campionati nazionali. Oltre alla vittoria della Openjobmetis ai danni di Cremona (QUI l’articolo principale), hanno vinto infatti anche la Coelsanus in Serie B, la SCS nella A2 femminile e la Cimberio nella A1 di basket in carrozzina. Verdetti importanti per i rispettivi obiettivi stagionali.

SERIE B

Tanta fatica non è stata sprecata: la Robur ha battuto dopo due tempi supplementari la Vinavil Cipir Domodossola, fanalino di coda del girone che si sta giocando le ultime e disperate carte in chiave salvezza. 50 minuti duri e intensi hanno premiato però la squadra di Cecco Vescovi, trascinata da una prova eccellente del giovane Matteo Maruca: 31 punti con 7/13 da 2 e 4/9 da 3 punti. La guardia è stata affiancata dal nuovo acquisto Bruno (20 con 9 rimbalzi) e dal solito Planezio in doppia-doppia con 14 punti e 17 rimbalzi.
I gialloblu, partiti bene, si erano ritrovati sotto anche di 10 punti nel secondo quarto a causa dei tanti errori al tiro e di troppe palle perse. Nella ripresa però Varese ha migliorato il proprio gioco e ritrovato una prima volta il vantaggio confermato alla mezz’ora da un canestro di Passerini (57-58). Nel quarto periodo la Coelsanus ha toccato anche il +4 con una tripla di Planezio ma Ballabio ha ricucito nell’ultimo minuto di gioco con lo stesso Planezio che ha fallito l’ultimo tentativo sulla sirena (71-71).

Nel primo supplementare Maruca ha spinto avanti la Robur che però, dopo 4′ in vantaggio, è stata superata dalla tripla di Rovere. Il solito Maruca ha impattato e stavolta è stata Domodossola a fallire l’ultimo tiro ancora con Rovere. Nuovo overtime, nuova tripla di Maruca ma questa volta Caruso e Mercante hanno consolidato il vantaggio che poi la squadra di Vescovi è riuscita a gestire sino alla sesta e ultima sirena, 84-93. Con questo successo la Robur ha allungato a +6 il vantaggio sulla zona playout a cinque giornate dalla fine: la salvezza diretta non c’è ancora, ma adesso i gialloblu sono tornati molto vicini alla “linea” dei playoff.

Vinavil Cipir Domodossola – Coelsanus Varese 84-93 d2ts (22-18, 38-30; 57-58, 71-71; 80-80)

Varese​: Maruca 31 (7/13, 4/9), Bruno 20 (8/15), Planezio 14 (3/6, 2/9), Passerini 11 (4/5, 1/4), Caruso 6 (1/6, 1/5), Mercante 5 (1/3, 1/4), Rosignoli 4 (2/3), Nicola Ivanaj 2 (1/3), Dal Ben. Ne: Calzavara, Assui. All. Vescovi.

CLASSIFICA (dopo 25 giornate): Piombino* 38; Omegna, Firenze, San Miniato 36; Vigevano, Sangiorgese 30; Alba, Empoli 28; VARESE 26; Pavia, Oleggio 24; Valsesia 20; Montecatini T. 18; Cecina 16; Siena 6, Domodossola* 2.

SERIE A2

Clamoroso bis nel confronto tra SCS Varese e Delser Udine: le biancorosse, che avevano già vinto all’andata con una tripla di Rossi sulla sirena, si sono ripetute nella città friulana e hanno così conquistato il quinto successo stagionale, il terzo nelle ultime quattro gare. Un risultato che non basta a lasciare l’ultimo posto vista la vittoria del Valbruna a Marghera, ma che dà ulteriore slancio per la volata salvezza alle ragazze di coach Visconti. Vittoria corale quella della SCS con quattro in doppia cifra (Polato 13 la top scorer) e tante soluzioni trovate di volta in volta in fase d’attacco.
Le biancorosse, in particolare, sono state brave a non disunirsi dopo un parziale di 16-2 operato da Udine, che era così riuscita a ribaltare il punteggio dopo un buon avvio ospite. Una maggiore pericolosità offensiva varesina ha tolto, dopo l’intervallo, tanta sicurezza alle friulane; poi ci ha pensato una tripla di Rossi ad aprire l’ultimo parziale in cui Ale Visconti ha regalato il vantaggio che Polato ha messo a frutto con il canestro del +4 a 21″ dalla fine. «Abbiamo avuto un ottimo contributo da tutte le ragazze» ha spiegato coach Visconti. «Una vittoria di squadra che ridà energia e consapevolezza all’ambiente. Ora abbiamo la pausa che servirà per ricaricare le batterie in vista del rush finale, dopo un mese intenso».

Delser Udine – SCS Varese 57-61 (20-19, 36-30; 44-41)

Varese: E. Mistò 10 (1/3, 2/5), Beretta 12 (2/4, 2/3), F. Mistò 6 (2/7, 0/1), Biasion (0/1, 0/1), Petronyte, Premazzi (0/4, 0/1), Sorrentino (0/1, 0/2), A. Visconti 12 (3/7, 2/5), Rossi 8 (1/3, 2/5), Polato 13 (5/8). Ne: A. Sonzini, I. Sonzini. All. L. Visconti.

CLASSIFICA (dopo 24 giornate): Villafranca 42; Costa Masnaga 40; Crema 38; Moncalieri 34; Castelnuovo S. 32; Udine 30; Vicenza 26; Itas Bolzano 22; Milano 20; Carugate 18; S. Martino di L., Marghera, Ponzano 16; Albino 14; Valbruna Bolzano, VARESE 10.

SERIE A1 CARROZZINA

Secondo successo in campionato per la Cimberio seduta che, dopo aver colto la qualificazione alla Eurolega 3, ha superato con una buona prova Bergamo nello scontro diretto sul fondo della classifica. Varese ha così lasciato l’ultimo posto agli orobici guadagnando con forte probabilità l’eventuale vantaggio del campo in caso di scontro diretto nei playout per non retrocedere, anche se i biancorossi non sono riusciti a ribaltare la differenza canestri.
Prestazione positiva quella della squadra di Bottini, subito in vantaggio con un parziale favorito dalle triple di Barros: a metà gara Varese comandava 35-22 e dopo l’intervallo la Cimberio è stata brava a trovare punti anche con Binda, Silva e Segreto, con Diene attento a rimbalzo e Damiano preciso in regia. Sul +18 però l’intensità è un po’ calata e Bergamo è riuscita ad accorciare fino al 64-53 conclusivo. Esordio con 2 punti, intanto, per Luis Fernandes Domingos, aggiunto al roster di Varese per sopperire all’infortunio di Nava. L’ultima giornata si giocherà il 30 marzo dopo la pausa per la Coppa Italia di Porto Torres.

Cimberio H.S. Varese – Special Sport Bergamo 64-53 (15-11, 35-22, 51-37)

Varese: Segreto 4, De Barros 19, Binda 15, Silva 12, Diene 4, Damiano 8, Fernandes Domingos 2, Sharma, Gonzalez Alvarez. N.e. Pedron. All. Bottini.

CLASSIFICA: Cantù 26; P.P. Picena 22; Giulianova 16; Porto Torres 14; Roma 12; Sassari 8; VARESE 4; Bergamo 2.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 19 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore