Si corre sull’Isola d’Elba: Simone e Mauro Miele pronti a dare battaglia

Secondo appuntamento con il Campionato Italiano WRC: otto le prove speciali sulle strade toscane con i due piloti di Olgiate Olona intenzionati a consolidare la loro classifica

Rally dei Laghi 2019

Seconda tappa per il Campionato Italiano Wrc di rally (CIWRC): dopo il “1000 Miglia” disputato nel Bresciano a fine marzo, la serie curata da AciSport dà appuntamento a equipaggi, team e tifosi sulle strade toscane del Rallye Elba che si disputa tra giovedì 25 e sabato 27 aprile. Gara importante, visto che avrà coefficiente di 1,5, quindi assegnerà il 50% in più dei punti rispetto allo standard del campionato.

E come un mese fa, il motorismo varesotto sarà rappresentato sull’isola dall’accoppiata “familiare” composta da Mauro e Simone Miele, padre e figlio, entrambi impegnati alla guida rispettivamente di una Skoda Fabia R5 (numero 4, con Luca Beltrame) e di una Citroen Ds3 WRC (numero 2, con Roberto Mometti) e ambedue intenzionati a fare bene nella graduatoria assoluta.

«Siamo carichi, e sappiamo che gli avversari sono gli stessi che abbiamo sfidato un mese fa» spiega alla vigilia Simone Miele, secondo per 11″ al “1000 Miglia” e pronto di nuovo a dare battaglia agli altri big del CIWRC a partire dal vincitore della prima tappa, Luca Pedersoli. «All’Elba ho già gareggiato nel 2017, la mia seconda volta con la Ds3, e allora arrivammo secondi alle spalle di Albertini. Un precedente che mi fa ben sperare anche se da allora sono state cambiate quasi tutte le prove speciali».

Anche il principale favorito, l’esperto Pedersoli, sarà al via dell’Elba con un’altra Citroen Ds3 WRC insieme ad Anna Tomasi, con l’intento di concedere il bis e prendere il largo nella classifica assoluta. A lottare per il podio ci sarà un’altra “sfida famigliare”, quella dei comaschi Fontana, con Corrado (il figlio) entrambi su Hyundai i20 WRC, stessa categoria di vettura a disposizione anche del trevigiano Marco Signor che però dispone di una Ford Fiesta.

In questo panorama Mauro Miele può fare i conti su affidabilità ed esperienza e oltre a un piazzamento assoluto può pensare a centrare un risultato di prestigio in classe R5 nella quale fu terzo al “1000 Miglia” dietro a Corrado Pinzano e  Matteo Daprà che anche all’Elba saranno tra i concorrenti più interessanti. La R5 si preannuncia come categoria molto affollata (tra gli altri c’è Felice Re, ben noto anche tra gli appassionati del Varesotto) con ben 17 vetture iscritte. L’esperto Miele però, ha di nuovo le carte in regola per fare corsa d’alta quota.

Il Rallye Elba – la base è a Portoferraio – si articola su un totale di otto prove speciali per complessivi 120 chilometri di tratti cronometrati; la giornata del 25 aprile è quella delle verifiche tecniche e sportive mentre la gara vera e propria scatterà venerdì 26 con lo shakedown al mattino e la PS1 prevista al via alle 17,11. Si correrà anche col buio, PS4 alle 22 circa, poi vetture di nuovo in strada sabato 27 con PS5 che scatterà alle 9,22 e ultima speciale alle 15,25.

Campionato Italiano WRC

Classifica (dopo 1 prova): 1) Pedersoli 15 punti; 2) S. MIELE 12; 3) Signor 10; 4) Pinzano 8; 5) Daprà 6; 6) M. MIELE 6.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore