UYBA, la corsa è finita. In semifinale ci va Monza

Nella "bella" dei quarti di finale, le brianzole vincono con un netto 3-0 ed eliminano Busto. La stagione si chiude con una Coppa Cev in bacheca. Mencarelli al passo d'addio

uyba pallavolo fine stagione 2019

Finisce alla Candy Arena di Monza l’avventura della Unet E-Work Busto Arsizio nella stagione 2018-19, che verrà ricordata per la bella vittoria in Cev Cup ma non per una serie playoff terminata ai quarti di finale, seppure allo spareggio.

Gennari e compagne perdono infatti per 3-0 (25-22, 25-18, 25-23) contro le padrone di casa del Saugella Team  che meritano di passare il turno, dopo una partita caratterizzata dai troppi errori delle ragazze di coach Mencarelli e da una prestazione decisamente sottotono, non certo all’altezza di una partita dove ci si giocava il tutto per tutto. Non a caso, dopo due gare equilibrate, questa volta la differenza – anche nel punteggio – è stata netta.

Monza è scesa in campo agguerrita e con fame di vincere, si è appoggiata su una Orthmann scatenata (per lei 19 punti, 1 muro e 2 ace) e sulla capitana Serena Ortolani in grande spolvero (15 punti, 2 errori). Nella metà campo bustocca invece, sottotono Alessia Gennari (per lei solo 2 punti nei due set giocati) costretta poi a guardare il terzo set seduta in panchina. Meijners è ancora la top scorer della squadra con 18 punti (1 muro e 1 ace) ma dopo di lei in doppia cifra c’è solo Herbots che segna solo 10 punti. Anche le centrali non brillano e infatti la UYBA segna solo 4 muri contro i 7 delle avversarie.

Si chiude così una stagione dove – lo abbiamo detto – la UYBA ha brillato soprattutto in Europa vincendo la CEV Cup, anche se non è il torneo più impegnativo, mentre in campionato è stata autrice di un’annata buona ma senza acuti. Troppo spesso la Unet ha sprecato occasioni importanti e non ha saputo essere abbastanza combattiva nei momenti decisivi, tanto da perdere il quarto posto dopo aver accarezzato a lungo quella posizione. Guardando a questi playoff, Gennari e compagne hanno soprattutto sprecato gara 2 e a questo punto non sono state in grado di scendere in campo con la “fame” necessaria a vincere.

Questa potrebbe essere stata l’ultima gara con Mencarelli al timone (sono molte le voci di suo trasferimento in quel di Scandicci e che parlano dell’arrivo di Lavarini) e anche l’ultima partita in maglia biancorossa per Meijners che pare orientata a rientrare in Turchia per seguire il marito, il cestista Atsur. Quello che è certo per ora sono le conferme di Gennari, Orro, Herbots, Bonifacio e Leonardi, ma solo nelle prossime settimane di avranno maggiori certezze. La base, comunque, è buona e se davvero arrivasse Lowe il termometro delle ambizioni potrebbe tornare a impennarsi.

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Orro in regia, Meijners opposto, Bonifacio e Samadan al centro, Gennari e Herbots in attacco, Leonardi libero. Insomma, tutto come previsto. Il primo set parte in modo positivo per la UYBA che si porta sullo 0-3. Le brianzole sembrano subire lo sprint delle biancorosse che volano sul 5-8 ma poco dopo Buijs riporta la sua squadra in scia e Ortolani trova il 9-10. Si gioca punto a punto con la UYBA che riprova a scappare e va a +3 (12-15). Gennari e compagne però perdono la bussola e Monza ne approfitta per ritrovare il pareggio (17-17 e time out Mencarelli). Al rientro in campo le padrone di casa sono decise a spingere e corrono sul 22-18 approfittando delle troppe imprecisioni di Busto. Il muro di Melandri su Meijners regala al Saugella Team il 24-21 e un’invasione di piede chiude il set 25-22.

Il secondo set inizia con Monza scatenata a muro e stavolta la UYBA deve rincorrere (7-4 e time out Mencarelli). L’errore in battuta di Gennari e una eccellente Orthmann aumentano il divario (11-7). Mencarelli ferma il gioco per provare a dare indicazioni alle sue ma non basta e al rientro in campo nella metà campo biancorossa prevale la confusione (14-8). Sul 16-10 Mencarelli prova a cambiare qualcosa mettendo in campo Grobelna su Gennari ma non serve a nulla perché le ragazze di coach Falasca sono scatenate (20-13).  A chiudere il conto ci pensa di nuivo Orthmann (25-18) e Monza a questo punto è a un passo dalla semifinale.

Nel terzo parziale Mencarelli decide di mettere in campo Grobelna da opposto e di spostare Meijners in posto quattro al posto di capitan Gennari, autrice di una prestazione negativa. Si inizia punto a punto poi la solita Orthmann mette la firma sul primo vantaggio per la sua squadra (7-5).  Si procede con il vantaggio per la formazione casalinga che può approfittare dei troppi errori delle ragazze di Mencarelli (13-9). L’errore di Adams che spara fuori rimette la UYBA in scia (14-13) però le ragazze di Falasca non tremano e, anzi, ingranano ancora la marcia con Buijs a segnare il +3 (18-15). Le biancorosse ci provano e riescono a ritrovare il pareggio (19-19 e time out della panchina brianzola). Al rientro in campo Orthmnn e Ortolani riportano subito il vantaggio (21-19 e time out Busto). Finale di set punto a punto con le farfalle che cercano di non affogare (23-22) fino a che Meijners sbaglia e regala il punto numero 24 a Monza. La stessa Flo si riscatta e annulla il primo match ball ma sul secondo tentativo Bausch chiude 25-23.

Saugella Team Monza – Unet E-Work Busto Arsizio 3-0
(25-22, 25-18, 25-23)

Monza: Ortolani 15, Arcangeli (L), Balboni ne, Devetag, Adams 1, Hancock 2, Begic, Bujis 10, Orthmann 19, Facchinetti, Bianchini, Bonvicini ne, Melandri 5. All. Falasca.
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 10, Grobelna 4, Gennari 2, Cumino ne, Orro 1, Leonardi (L9, Bonifacio 4, Meijners 18, Berti ne, Samadan 4, Botezat ne. All. Mencarelli.
Arbitri: Zanusso e Oranelli.
Note. Monza: ace 2, errori 12, muri 7. Busto Arsizio: ace 2, errori 8, muri 4. Durata set: 28’ 24’ 29’.

 

 

 

di
Pubblicato il 15 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore