Chi è Isabella Tovaglieri, la scalata all’Europarlamento tra social e territorio

La vicesindaco e assessore leghista ha ottenuto 32 mila preferenze e si è assicurata un posto a Bruxelles. Uscita dalla Liuc nel 2013 con 110 e lode, la rapida ascesa di una leghista doc

isabella tovaglieri

Chi è la nuova eurodeputata della Lega di Busto Arsizio? La 31enne Isabella Tovaglieri torna a riempire la casella dell’europarlamento in quota Busto Arsizio grazie alle 32 mila preferenze accumulate nel suo collegio nel nord-ovest, a cinque anni di distanza dall’ultimo bustocco eletto all’Europarlamento, quel Francesco Speroni che oggi è segretario cittadino del carroccio.

Nata a Busto Arsizio il 25 giugno 1987, Isabella Tovaglieri è attualmente vicesindaco e assessore all’Urbanistica. In precedenza è stata consigliere comunale dal 2011 al 2016 per la Lega con Gigi Farioli sindaco.

Laureata in giurisprudenza nel 2013 con 110 e lode all’Università Carlo Cattaneo Liuc con una tesi su “La simulazione del contratto: aspetti sostanziali e processuali”, ha poi collaborato fino al 2017, alla cattedra di Diritto Processuale Civile del prof. Paolo Comoglio. Nell’ottobre 2014 ha svolto il praticantato al patrocinio presso l’Ordine degli Avvocati di Busto Arsizio. La pratica forense l’ha svolta nello studio legale di famiglia. Dal 2014 è stata anche membro dell’Organismo di Vigilanza di una importante azienda nel settore dei prodotti chimici.

In questa campagna elettorale, sotto l’attenta regia di Andrea Crippa e dello staff social della Lega, ha scalato posizioni su posizioni facendosi conoscere in tutto il collegio elettorale tra dirette sui social network, apparizioni nei talk show e interviste su quotidiani nazionali e locali. Dalla sua ha avuto l’appoggio di tutta la base giovanile leghista.

“Sono davvero felice per questo risultato che va oltre le mie aspettative. Per questo devo ringraziare i Giovani Padani che mi hanno aiutato moltissimo sin dall’inizio. Ho preso 12 mila preferenze in provincia di Varese, a riprova dell’ottimo lavoro svolto sul territorio e la Lombardia non mi ha fatto mancare il suo appoggio”. L’eurodeputata ha rimesso il suo incarico come assessore e vicesindaco a Busto nelle mani della maggioranza e ha precisato: “Pur non essendoci incompatibilità non ho intenzione di mantenere il doppio incarico”.

Ecco il suo commento a caldo dopo l’elezione all’Europarlamento

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore