La Cimberio non può sbagliare: se perde cade in Serie B

Domenica la Gara2 dei playout a Bergamo: Varese è sotto 0-1 e ora deve per forza vincere due partite consecutive

gabriele silva basket in carrozzina handicap sport varese

È la partita più delicata dal 2013 in avanti, quella che attende la Handicap Sport Varese sul campo di Bergamo nel pomeriggio di domenica 5 maggio, con contesa iniziale fissata per le ore 14. La squadra di coach Fabio Bottini si trova con il baratro alle spalle alla vigilia della Gara2 dei playout salvezza.

La sconfitta patita due settimane fa in casa, di un sol punto (50-51) contro la Special Sport ha portato i biancorossi a un passo dalla retrocessione in Serie B: per evitare la “caduta”, la Cimberio dovrà vincere in casa degli orobici e poi superare di nuovo gli avversari nella eventuale “bella” il 12 maggio di nuovo a Varese.

Una situazione davvero complicata che arriva dopo una stagione tutta in salita: la Cimberio non ha mai avuto a disposizione Francesco Roncari, ha perso per un periodo Alessandro Nava – che sarà in campo a Bergamo ma non ancora al meglio – e in campionato ha vinto due sole partite, più una nel primo turno playout. Il fattore campo favorevole contro Bergamo sembrava poter avvicinare la Handicap Sport alla salvezza, ma i blitz orobico in via Monte Generoso (maturato con una tripla a 4″ dalla fine dopo una gara sempre condotta da Damiano e compagni) ha fatto saltare anche i pronostici più favorevoli.

Nello scorso fine settimana, la Cimberio è stata impegnata a Vigo nelle Final Eight della Eurolega 3, il terzo torneo continentale in ordine di importanza. Una buona prestazione quella dei ragazzi di Bottini (terza classificata), che ci si augura serva in vista della sfida di Bergamo, altrimenti la partecipazione in terra di Spagna rischia di diventare un boomerang.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore