Accam, il segretario provinciale del Pd critica la scelta di Bellora: “Vogliamo discontinuità”

La nomina dell'ex-sindaco di Cardano al Campo come presidente della società che gestisce l'inceneritore, non ha soddisfatto i vertici provinciali del suo partito

giovanni corbo

Il segretario provinciale Giovanni Corbo e la segreteria provinciale di Varese si esprimono sul nuovo corso di Accam, la società che gestisce l’inceneritore di Busto Arsizio, finita al centro dell’inchiesta Mensa dei Poveri della Procura e della Dda di Milano: «In merito alla nomina di Angelo Bellora a Presidente dell’Accam avvenuta nell’Assemblea dei Sindaci del 7 giugno, la Segreteria Provinciale del PD di Varese, come già dichiarato nelle scorse settimane, ribadisce che il prosieguo dell’attività di Accam debba essere garantito attraverso una netta discontinuità con la gestione precedente e, pertanto, attraverso l’azzeramento del cda».

Secondo il Pd provinciale «In questa fase è necessario che siano nuove figure tecniche a ricoprire ruoli all’interno del cda. Pur stimando e apprezzando le competenze di Angelo Bellora, la sua nomina non corrisponde alla direzione auspicata dalla Segreteria Provinciale del Partito Democratico di Varese. Non è nostra intenzione esprimere un giudizio di merito sulle competenze e capacità delle persone che hanno guidato la società, ma riteniamo che per la gravità dei fatti emersi occorra ripartire con un percorso completamente nuovo e ricostruito attraverso il coinvolgimento e la condivisione degli Amministratori».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore