Biglietto Atm “scontato” per poche fermate, entro il 2020

È l'impegno votato dal consiglio comunale: un biglietto a costo ridotto, valido solo per tratte ridotte

metropolitana

Atm dovrà introdurre il biglietto per corse brevi: è la richiesta che arriva dal consiglio comunale di Milano, rivolta alla società di trasporti pubblici partecipata dal Comune.

Il consiglio ha approvato all’unanimità mercoledì un emendamento che vincola la giuntaintrodurre il biglietto breve entro il 2020. Il via libera è arrivato all’unanimità.

Il testo fissa altre due paletti, oltre alla scadenza del 2020: in primo luogo il biglietto “breve” dovrà valere appunto limitato di fermate o per un intervallo limitato di tempo. Secondo paletto: il costo del biblietto “breve” dovrà essere ovviamente inferiore a quello del biglietto ordinario, fissato a due euro (dal 15 luglio, con validità estesa contestualmente ai Comuni della prima fascia di hinterland, compresi poli come il Forum di Assago e Rho Fiera).

Il “biglietto breve” è stato particolarmente sostenuto dall’ambientalista Carlo Monguzzi, che è presidente Pd della commissione trasporti del Comune. Il testo dell’emendamento approvato in consiglio era stato proposto dal Pd e poi modificato su proposta del leghista Gabriele Abbiati, che ha chiesto l’introduzione entro il 2020.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore