“La Cina è molto avanti, ma per noi ci sono grandi opportunità”

I commenti dei partecipanti varesini alla techmission in Cina hanno sfumature diverse, ma tutti sono uniti da un fil rouge fatto di stupore.

Techmission Cina

Gli occhi si sono riempiti di meraviglie e la testa di stimoli da rielaborare. I commenti dei trenta partecipanti alla techmission in Cina hanno sfumature diverse, ma tutti sono uniti da un fil rouge fatto di stupore. Il paese asiatico viaggia a un ritmo incredibile, o impressionante, come hanno sottolineato in tanti.

Galleria fotografica

Techmission Cina 4 di 19

Otto giorni di full immersion in una nazione che ha oltre un miliardo e 400 milioni di abitanti, cresce quasi del sette percento, ma soprattutto dimostra in ogni campo una visione e una velocità di cambiamento senza precedenti.

Siamo partiti da Pechino con una serie di visite iniziate a Kpmg per poi andare a conoscere iFLYTEK e Baidu, il Google cinese. Da lì un tour a Shanghai in quattro realtà italiane: MTA, Riello, Elemaster e Jesa. Il passaggio a Shenzhen ci ha portato nel cuore del distretto dell’innovazione con BYD, Tencent e Suntak.

All’interno della missione, insieme con il direttore e il presidente del Digital Innovation Hub Lombardia una bella pattuglia proveniente dalla nostra provincia. Marco Astuti è il veterano e capo delegazione per la parte tecnica organizzativa. “In questa missione in Cina – racconta il prof, come lo chiamano tutti – abbiamo riproposto lo stesso format che utilizziamo da anni quando andiamo nella Silicon valley visitando alcune realtà e al tempo stesso incontrando imprenditori italiani che vivono sul posto. Questo ci premere di conosce quali sono le difficoltà che hanno trovato, come le hanno risolte e quali sono le opportunità”.

Un ruolo centrale nell’organizzazione lo ha avuto l’Unione degli industriali della provincia di Varese presente con il direttore, il coordinatore delle aree economiche e l’innovation manager.

“La missione ci ha permesso di conoscere una realtà che cresce in modo incredibile con numeri imbarazzanti. – Ha commentato Vittorio Gandini – Ci sono molti spunti di riflessione su una competizione che non sarà per nulla facile, ma abbiamo tutti gli elementi per riuscire e migliorare le nostre performance”.

Per Marco De Battista la visita in Cina non è una novità, “ma la cosa che mi colpisce sempre è la grande attenzione all’innovazione, sia nelle aziende manifatturiere che nelle piccole realtà. Quello che si avverte è la voglia del Paese di cavalcare la rivoluzione digitale”.

Giuseppe Catalfamo ha posto l’attenzione sul ruolo del Governo: “quello che c’è di particolare del viaggio non sono solo le grandi aziende industriali e tecnologiche, ma quello che impressiona è che la visione unita del sistema Paese dà una spinta in più alle imprese”.

Un’altra realtà presente con quattro persone è la Prevent PCB Srl. “È la seconda volta che partecipo a una techmission. – Racconta Gaia Camilla Spaiardi – Mi ha lasciato una forte curiosità verso le differenze culturali che ci sono. La Cina è molto avanti, ma noi abbiamo molto da dare”.

Miriam Vergani: “Conosciamo bene la Cina e con la tech la Cina va a una grande velocità e non ha niente da invidiare all’America. Noi dobbiamo solo fare più sistema e crederci perché di possibilità ne abbiamo”.

Per Roberto Spaiardi, IT delle Preventi è chiaro quanto conti la pianificazione dello sviluppo. “Qui abbiamo visto che tutti si muovono con un progetto ben preciso con lo Stato che aiuta le aziende. Venendo qui si capisce che niente è casuale”.

Per Samuele Astuti, un altro dei veterani delle missioni: “La Cina continua a cambiare di mese in mese, di giorno in giorno e noi dobbiamo interrogarci su come confrontarci e cosa mettere in campo per le opportunità che ci offre questo paese”.

Vittorio Ballerio, ceo della Banks: “La visita in Cina è sempre interessante, ma anche stupefacente e ci fa capire quanto la nostra nazione deve far comprendere la difficoltà che gli imprenditori devono affrontare per competere in questo mondo”.

Carlo Del Grande, ceo di BDG EL Srl riflette su alcuni precedenti storici. “I romani andavano in Grecia, gli inglesi visitavano l’Italia, gli Europei devono andare in Cina perché è l’unico modo affinché il continente posa trovare nel confronto le opportunità che esistono. Io torno a casa più ricco e mi considero un privilegiato per aver potuto vivere l’esperienza della techmission”.

UN BREVE VIDEO CON ALCUNE SUGGESTIONI DEL VIAGGIO

TUTTI I PARTECIPANTI DELLA PROVINCIA DI VARESE

Marco Astuti, Capo Delegazione di missioni tecnologico-commerciali.

Vittorio Gandini, Direttore dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese

Marco De Battista, Coordinatore Aree Economiche presso Unione degli Industriali della Provincia di Varese

Giuseppe Catalfamo, Innovation Manager, Digital Transformation e Industry 4.0 presso Unione degli Industriali della Provincia di Varese

Vittorio Ballerio, Presidente di Banks Srl

Carlo Del Grande, CEO di BDG EL Srl

Orlando Ranieri, HR & Organization Director presso Lascor SpA

Fabrizio Finocchiaro, Managing Director China & South East Asia presso Vodafone Automotive

Flavio Vergani, CEO di Prevent PCB Srl

Miriam Vergani, R&D presso Prevent PCB Srl

Gaia Camilla Spaiardi, R&D Staff presso Prevent PCB Srl

Roberto Spaiardi, IT Manager presso Prevent PCB Srl

Samuele Astuti, Docente e ricercatore presso Università Carlo Cattaneo – LIUC

Marco Giovannelli, Presidente di Vareseweb Srl

 

LE REALTA’ E LE AZIENDE

Unione degli Industriali della Provincia di Varese

Univa è un’Associazione di imprenditori indipendente, apartitica e senza fini di lucro, appartenente al Sistema Confindustria. All’Unione sono associate 1.160 imprese per 64.600 addetti circa, appartenenti a 12 gruppi merceologici. L’Unione supporta le imprese nelle seguenti aree: ambiente, credito, diritto d’impresa, energia, estero, fisco, formazione, innovazione e qualità, lavoro e previdenza, sicurezza e territorio.

Università Carlo Cattaneo – LIUC – Castellanza

L’Università Carlo Cattaneo LIUC rappresenta l’unica università italiana voluta, fondata e direttamente gestita da un’Associazione imprenditoriale (Univa), creata per offrire una formazione il più possibile aderente alle richieste del mondo aziendale e adeguata ad un contesto territoriale. Offre percorsi di laurea triennale e magistrale in economia aziendale e ingegneria e PhD program. L’università dispone del laboratorio i-FAB, che simula il funzionamento di una fabbrica organizzata secondo logiche lean e utilizza molti degli strumenti propri del paradigma Industria 4.0.

Prevent PCB Srl – Vergiate, Varese 

Prevent PCB produce da oltre vent’anni circuiti stampati. Il laboratorio offre diversi servizi di analisi quali stress termico, contaminazioni organiche e inorganiche, simulazioni termiche, accettabilità delle saldature, etc. I prodotti rientrano nelle seguenti categorie: single and double sides, multilayer, flex e rigidflex, aluminium PCB, high dissipation PCB.

Banks Srl – Casale Litta, Varese 

Banks è un “marchio” che sviluppa prodotti e soluzioni nell’ambito dell’elettronica. I principali prodotti offerti sono: componenti elettronici (attivi, passivi, relè), schede tradizionali in C/LAV – C/Pieno, serrature elettriche e meccaniche, cablaggi elettronici, elettrici ed elettromeccanici, circuiti stampati e connettori. L’azienda opera in settori quali automotive, automazione industriale, elettromedicale, termoregolazione, domotica, sicurezza, sorveglianza satellitare e tecnologie avanzate.

BDG EL Srl – Bardello, Varese 

BDG è un’azienda manifatturiera italiana dinamica che opera nel mercato della componentistica elettromeccanica ed elettronica per il settore degli elettrodomestici ed è leader nella produzione di componenti di controllo dei compressori. Il processo produttivo è interamente automatizzato e svolto in Italia. I principali prodotti offerti sono: morsettiere, OLP (Over Load Protector), relay, altri prodotti accessori.

Lascor SpA – Sesto Calende, Varese 

Lascor è un’azienda specializzata nella fabbricazione di casse, orologi e composizioni di leghe, acciaio bicolore, alluminio e metalli preziosi. Il suo processo produttivo comprende numerose fasi: dalla progettazione fino all’assemblaggio finale e al package, passando attraverso le fasi di fusione e produzione dell’oro a diverse carature, finitura, recupero e raffinazione dei residui di lavorazione, trafilatura per la produzione di tutta la componentistica di casse e bracciali per orologi, lavorazioni meccaniche con impianti moderni.

Vodafone Automotive Technologies – Varese 

Vodafone Automotive Italia è una delle dieci business unit di Vodafone Automotive a livello globale. Offre servizi telematici e prodotti elettronici per il settore automotive. In particolare, servizi di recupero dei veicoli rubati, servizi basati sull’utilizzo dei veicoli per il mondo assicurativo e un’ampia gamma di servizi di gestione del veicolo. L’azienda offre inoltre servizi dedicati alla gestione del veicolo, manutenzioni e ripristini, servizi di gestione dei sinistri, di pratiche burocratiche e amministrative, dedicati a flotte di veicoli e a clienti finali.

Vareseweb Srl

Vareseweb si occupa di editoria realizzando il quotidiano digitale della provincia di Varese Varesenews, offre servizi di comunicazione e organizzazione di eventi, offre percorsi di formazione (Digital camp e Communication week) e servizi legati al cinema e video making. La società è una sorta di public company con le più importanti associazioni di categoria economiche e sociali: Confindustria Varese, Associazione Commercianti, Associazione Artigiani, ACLI, CNA, CGIL, CISL e UIL.

TUTTI GLI ARTICOLI DELLA TECHMISSION CINA

di marco@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Techmission Cina 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore