Nuova gestione dei rifiuti, appalto vinto da Amsa ed Econord

Amsa ed Econord hanno vinto l’appalto per la gestione dei rifiuti nel Comune di Saronno

rifiuti

Amsa ed Econord hanno vinto l’appalto per la gestione dei rifiuti nel Comune di Saronno.

L’importo di aggiudicazione ammonta a 15,73 milioni di euro. Il servizio partirà il 1 agosto: «Abbiamo puntato a preservare quanto funziona in città, ossia la raccolta differenziata e la divisione dei quartiere e delle diversi frazioni ma abbiamo migliorato alcuni aspetti critici, a partire dalla pulizia di strade e marciapiedi e dal decoro urbano, puntando su un servizio più green, più e con risposte concrete a temi di cui si è parlato molto in città», commenta l’assessore all’Ambiente e Sport Gianpietro Guaglianone.

Il nuovo appalto vuole essere in linea e continuità con quello precedente, in quanto già con l’attuale servizio è stata raggiunta la considerevole quota dell’80% di raccolta differenziata in peso dei rifiuti urbani raccolti in città.

Per il nuovo servizio verrà utilizzato il “T-riciclo”, un veicolo ecologico a pedalata assistita, alimentata con energia rinnovabile e pannello fotovoltaico, guidato da operatori ecologici che potranno assicurare maggior pulizia, controllo e informazione puntuale alla cittadinanza. Verranno poi fornite 2 fototrappole da installare in aree centrali e/o a rischio abbandoni abusivi a supporto dei controlli ambientali. Saranno aumentati i “cestini tecnologici” (brevetto Amsa) in grado di rilevare lo stato di riempimento e/o occlusione e comunicarlo alla Sala Operativa/Capo Centro CAM (Centro Ambientale Mobile) dotata di video proiettore per iniziative informazione ambientale/campagne informative e sarà implementata la raccolta differenziata dei rifiuti specifici di piccole dimensioni (RAEE, pile , batterie, oli esausti, cellulari, cartucce stampanti, …).

Verrà poi realizzata la raccolta dei panni igienici e migliorata l’accoglienza al Centro Raccolta. Inoltre ci sarà l’implementazione delle compostiere domestiche e didattiche per le scuole, compreso anche servizio di infoassistenza tecnica per l’autocompostaggio. Sul portale web sarà avviato il servizio di centro del riuso online “Riuseria” per l’ecoscambio di materiali anticipatamente classificati.

I nuovi mezzi per la raccolta rifiuti saranno 16, 6 per le diverse esigenze e 3 spazzatrici: sarà privilegiata la scelta di mezzi a ridotto impatto ambientale, in quanto almeno il 30% degli automezzi dovranno avere motorizzazione almeno euro 5 o essere elettrici, ibridi o alimentati a metano o GPL; comunque a basso impatto dal punto di visto dell’inquinamento acustico ed atmosferico, tutti mezzi nuovi/nuova immatricolazione, Euro 6 e metano. I mezzi saranno dotati di sistemi di rilevamento satellitare che permettano di localizzare in tempo reale gli automezzi in servizio, sia per garantire una migliore ed immediata comunicazione con gli operatori, sia per effettuare controlli sul territorio e sul corretto espletamento delle attività programmate; in particolare è prevista la tracciatura dei percorsi dei mezzi, la localizzazione cartografica informatizzata, possibilità di confronto fra servizio previsto ed effettuato, tempi di svolgimento. Anche i cestini verranno “taggati” tramite apposite etichette elettroniche che permetteranno il controllo dell’effettuazione degli svuotamenti programmati da parte degli operatori; è prevista l’effettuazione anche di un censimento iniziale e a regime dei contenitori stradali dei rifiuti, anche in vista di una migliore distribuzione e localizzazione sul territorio per ottimizzare la raccolta dei rifiuti.

È previsto il rafforzamento dell’attività di controllo, sia nei confronti dell’azienda affidataria che verso l’utenza, anche con l’introduzione di penali più specifiche e di più semplice verifica, anche in termini procedurali: in tale direzione si è operato scegliendo d’introdurre la vigilanza armata, che prevede la presenza sino a due Guardie Giurate, presso il Centro Raccolta rifiuti, soprattutto durante l’orario di apertura alle utenze domestiche al fine di arginare la presenza di personale non autorizzato all’interno della struttura, dedicata unicamente alla raccolta e differenziazione dei rifiuti. Ulteriore novità che investirà la gestione del Centro Raccolta rifiuti consisterà nell’introduzione dell’uso della Carta Regionale dei Servizi per l’accesso alla struttura, in luogo dell’attuale card magnetizzata, che verrà mantenuta solo per il servizio delle utenze non domestiche: tale innovazione dovrebbe facilitare la gestione, il controllo e la contabilizzazione degli accessi, essendo tale documento già in dotazione a tutti i cittadini saronnesi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore