“Il risveglio di Giuda”, il furto della Sindone passa da Gallarate

Lo scrittore Fabio Suraci ha lanciato la campagna di crowdfunding per pubblicare, con Bookabook, il suo romanzo fantasy

gallarate generico

«Questo non è un thriller in stile Dan Brown. E tutto ciò che vi sembra ovvio, cela in realtà una dimensione fantastica, tutta da scoprire. A partire dai personaggi». Stiamo parlando di ‘Il risveglio di Giuda’, il libro del gallaratese Fabio Suraci.

Ma che genere di libro è ‘Il risveglio di Giuda’? «È un fantasy, ispirato vagamente allo stile di Stephen King», spiega Suraci. «Ma mentre i suoi libri sono horror, i miei no; a me piace scrivere di eventi paranormali».

Il ‘Risveglio di Giuda’ narra del rapimento della Sacra Sindone, che nel libro si trova ai Musei Vaticani: «Ho fatto delle scelte – racconta – che mi permettessero di essere più libero, con la fantasia e con i riferimenti a cose reali. Nel libro parlo dell’Università Cristiana di Milano, il cui rettore ha un nome di fantasia. Ho deciso così per potermi muovere liberamente. La scelta di collocare la Sindone a Roma invece che a Torino segue questa idea; inoltre, riprendo una leggenda secondo cui quella di Torino è un falso, mentre quella vera si trova proprio nei musei Vaticani, dove venne portata – sempre secondo la leggenda – di nascosto durante la Seconda Guerra Mondiale».

La documentazione per il libro è stata, a detta dell’autore, poco approfondita. Questo perchè a Suraci l’ispirazione viene pagina dopo pagina: «Prima di scrivere questo libro ho letto i quattro Vangeli e ‘Inchiesta su Gesù (Mondadori)’ di Corrado Augias. Il resto è venuto da sé. Se sapessi tutto quello che devo scrivere prima ancora di mettermi all’opera, mi annoierei. Il bello di scrivere è poter trovare sempre idee nuove».

Il romanzo è ambientato tra Gallarate (città dello scrittore), Sumirago e Milano. Ma Suraci non nasconde di aver riscontrato una leggera diffidenza. Molti negozianti infatti non hanno voluto pubblicizzare il suo libro: «Il problema sta forse nel titolo: ‘Il risveglio di Giuda’ fa pensare forse a un libro contro la Chiesa e la religione, ma in realtà non è così. Tutti quelli che l’hanno letto non hanno trovato niente di censurabile. Con il senno di poi avrei scelto un altro titolo», conclude ironicamente Suraci.

Lo scrittore ha deciso di affidarsi a BookABook, casa editrice indipendente che ha inventato la formula del crowdfunding: sul sito si può prenotare il libro, in formato digitale (ebook) o cartaceo. Una volta raggiunte duecengto prenotazioni del libro cartaceo, la casa editrice stampa il libro e lo porta in libreria (ne avevamo già parlato per il libro di Fabio Castano).

‘Il risveglio di Giuda’ è ancora in campagna di crowdfunding, il processo di finanziamento scelto dalla casa editrice per poter pubblicare il libro. «Si tratta di un metodo interessante che condivido – afferma Suraci -. L’editore lascia libero spazio allo scrittore, che però deve farsi pubblicità da solo. Chi prenota la versione ebook può già leggere la bozza completa: ho scelto io di dare questa possibilità, poiché ritengo giusto che chi paga possa leggere subito il libro senza dover aspettare mesi».
Un’opportunità importante per lo scrittore gallaratese che, oltre a questo, ha in serbo dieci libri già pronti: «Ho scritto molto in questi anni. Vorrei poter avere una buona visibilità con questo libro per poi pubblicare gli altri. Ho già pubblicato un libro su Amazon (‘Amare oltre i limiti del cuore’, ndr), ma vorrei poter arrivare in libreria».

di
Pubblicato il 15 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore