Appuntamenti culturali sold out nel fine settimana

Caccia al tesoro a Villa Comerio e Busto Liberty tour fanno registrare il pienone nel fine settimana. Soddisfazione dell'assessore Maffioli: "Un premio agli sforzi dell'amministrazione"

busto arsizio liberty villa tosi

Registrano il tutto esaurito le iniziative culturali promosse dall’Amministrazione comunale in programma nel fine settimana. Chiuse ormai da qualche giorni le iscrizioni alla terza caccia al tesoro in notturna, dedicata ai più piccoli, “Chi trova una villa… trova un tesoro” in agenda per sabato 28 settembre. Protagonista della serata, curata dal servizio didattica museale e territoriale, in collaborazione con l’associazione Bianca Garavaglia, sarà Villa Comerio, in via Magenta 2.

La villa, come altre in città (Ottolini Tosi, Ottolini Tovaglieri, Casa Colombo), è stata oggetto di recente di un intervento di valorizzazione attraverso un nuovo impianto di illuminazione, finanziato nell’ambito del bando “Emblematici provinciali” di Fondazione Cariplo.

La caccia al tesoro si svolgerà tra l’altro in concomitanza con l’iniziativa nazionale di sensibilizzazione sull’oncoematologia pediatrica “Accendi d’Oro, accendi la Speranza”, a cura della Federazione Nazionale delle Associazioni di Genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemie e riunisce la maggior parte delle organizzazioni presenti sul territorio italiano, tra cui l’associazione Bianca Garavaglia.
La campagna prevede che importanti edifici risplendano di luce dorata e milioni di persone indossino un ‘Nastrino dorato’ per testimoniare vicinanza alla causa: la nuova illuminazione della villa non farà solo da sfondo alla caccia al tesoro, ma sarà anche l’occasione per richiamare l’attenzione su questa importante campagna.

Sold out anche per il primo appuntamento con le visite guidate nell’ambito del progetto Busto in Liberty, prevista per domenica 29 settembre, con partenza alle 15.30 dal Museo del Tessile.
“Questi numeri non sono solo un risultato incredibile, che premia gli sforzi miei e di tutta la squadra che, nel caso di Busto in Liberty, per oltre nove mesi ha lavorato duramente per realizzare questo progetto. È anche un segnale importantissimo: la città chiede cultura, la chiede anche ben oltre le nostre più rosee aspettative e, quando l’offerta è adeguata, risponde con entusiasmo”. Commenta così la vice sindaco e assessore all’Identità e Cultura Manuela Maffioli il record di iscrizioni alla caccia al tesoro e al primo dei tre itinerari guidati compresi nel progetto ‘Busto in Liberty’, con destinazione le ville Liberty della città.

“I numeri aumentano in modo esponenziale da qualche tempo a questa parte. Le iscrizioni alla visita guidata hanno toccato quota 120 e abbiamo dovuto chiuderle, per assicurare un’esperienza culturale seria ed efficace – spiega Maffioli -. Saranno formati tre gruppi da 40 persone, ciascuno seguito da una guida. È stato molto doloroso dover dire dei no, ma, per non lasciare disattesa alcuna aspettativa abbiamo in programma di ripetere l’evento e ci sono già iscritti”.

Grande la soddisfazione dell’assessore, per una risposta “che premia la visione, l’investimento e i grandi sforzi che stiamo dedicando alla cultura, settore strategico di sviluppo degli individui e del territorio, altro che Cenerentola”.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 27 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore