Aspettando i Carabinieri si installano nuove telecamere

La fine dei lavori della nuova caserma dei Carabinieri slitta a dicembre. Intanto il sindaco Marco Cavallin fa il punto sugli ultimi interventi in tema di sicurezza

Induno Olona generiche

(Nella foto: l’installazione di una telecamera al rione Pezza)

Mentre ad Induno Olona si attende la fine dei lavori per la nuova Caserma dei Carabinieri, cresce la rete di videosorveglianza comunale. Da qualche giorno anche la frazione di Cascina Molina è dotata di una telecamera, ulteriore tassello del sistema di monitoraggio elettronico che si sta allargando, come spiega il sindaco Marco Cavallin dando la notizia dell’ulteriore “occhio elettronico”: “Con quella installata a Cascina Molina e quella attivata la settimana precedente alla Pezza, si concludono i nuovi posizionamenti del 2019. Nel 2020 prevedo ennesimi stanziamenti economici per potenziare ulteriormente la nostra rete».

Le nuove installazioni, riprese dopo la riconferma nelle elezioni di maggio, sono state fatte soprattutto nelle frazioni: “Abbiamo provveduto ad installare una telecamera a Olona, una alla Pezza, tre nel sottopasso del Bidino, una presso la scuola Don Milani in via Campo dei Fiori, una alla rotonda dell’Eurospin e una a Cascina Molina prestando attenzione ai rioni più decentrati, per venire incontro alla domanda di sempre maggiore sicurezza che ci viene dalla cittadinanza. Certo, ogni volta che si installa una telecamera, l’esperienza ci dice che ci sono sempre gli scontenti, che ne avrebbero voluta una proprio davanti a casa; questo ovviamente non è possibile, ma l’efficienza di una rete di video-sorveglianza si misura sulla sua capacità di tenere sotto controllo i punti nevralgici del paese e non se sorveglia il nostro portone di casa! Da questo punto di vista – come ripeto sempre – non sono i politici a decidere dove posizionare questi dispositivi, ma i tecnici professionisti della sicurezza, nello specifico Polizia locale e Carabinieri, che conoscono bene la materia e sanno come far rendere al meglio le apparecchiature”.

E proprio in tema di Carabinieri cresce l’attesa per la conclusione dei lavori della nuova caserna, che slitta ulteriormente rispetto all’ultimo termine dato: “Io non mi sbilancio più, adesso mi dicono consegna per dicembre e attivazione nel 2020 ma non abbiamo elementi più precisi”.

Il miglioramento della sicurezza, dice infine Cavallin, passa anche dal coinvolgimento dei cittadini: “La lotta alla microcriminalità è lunga e complessa, le Forze dell’Ordine la combattono con capacità e coraggio. Noi dell’Amministrazione facciamo la nostra parte con molta determinazione. Invito i cittadini a valutare l’adesione del proprio quartiere al Controllo di vicinato, che a Induno funziona bene già da anni in diversi rioni. E’ un ottimo deterrente contro i ladruncoli e un bell’aiuto ai tutori dell’ordine, insieme alle telecamere di sorveglianza”.

di
Pubblicato il 05 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore