Contro il cyberbullismo una rete di 77 scuole dirette dall’istituto Ponti

Presentati numeri e vincitori dell'iniziativa di Regione Lombardia Hackathon 2019 'Rispetto in rete'. Capofila la scuola superiore di Gallarate. Incetta di premi per il Falcone

cyberbullismo ragazza computer

Sessantasette istituti lombardi e trecento studenti delle scuole medie superiori coinvolti.

Sono questi i numeri dell’iniziativa di Regione Lombardia Hackathon 2019 ‘Rispetto in rete’ finalizzata al contrasto del cyberbullismo realizzata in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e l’IIS ‘Andrea Ponti’ di Gallarate, istituto capofila.

Nel corso dell’appuntamento finale, tenutosi a Palazzo Pirelli, a Milano, sono stati presentati, votati e premiati i progetti delle squadre di studenti delle scuole superiori lombarde.

 All’incontro erano presenti l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato, il dirigente scolastico del ‘Ponti’ Giuseppe Martino, il dirigente dell’Ufficio scolastico di Varese Giuseppe Carcano e per l’Ufficio scolastico regionale della Lombardia Simona Chinelli.

 SETTE CATEGORIE – Durante l’evento finale del percorso  dell’Hackathon contro il cyberbullismo ‘rispetto in rete’ sono stati premiati con televoto le squadre vincitrici in ogni categoria tra le sette previste: mondo social, videogiochi, web reputation, hate speech e rispetto in rete, fake news e cittadinanza digitale, online challenge, sexting.

SCUOLE VINCITRICI – Di seguito i vincitori, divisi per categorie:
– Categoria ‘mondo dei social’: progetto e scuola vincitrice ‘I senza nome’ (IS Cossa – Pavia), seconda classificata ‘Sociali@mo’ (IS Dall’Acqua – Legnano/MI);

– Categoria ‘videogiochi’: progetto e scuola vincitrice Federichi production (IS Falcone – Gallarate), seconda classificata ‘Artattack’ (IS Bazoli Polo – Desenzano/BS);

– Categoria ‘online challenge’: progetto e scuola vincitrice ‘Enigma’ (IS Falcone – Gallarate/VA), seconda classificata ‘#Naturself’ (CFP Ticino Malpensa – Somma Lombardo/VA); –

– Categoria ‘Sexting’: progetto e scuola vincitrice: ‘Love af-fire’ (CFP Ticino Malpensa – Somma Lombardo/VA), seconda classificata ‘I Sexting’ (IS Montale Tradate/VA);

– Categoria ‘Web reputation’ progetto e scuola vincitrice:
‘Bersaleme’ (IS Rigoni Stern – Bergamo), seconda classificata ‘Simba’ (IS Falcone – Gallarate/VA);

– Categoria ‘Hate speech’: progetto e scuola vincitrice ‘Stopthathate’ (IS Falcone – Gallarate/VA) seconda classificata ‘Nohatespeeching’ (Einaudi – Varese);

– Categoria ‘Fake news’: progetto e scuola vincitrice ‘Framanchia’ (IS Rigoni Stern – Bergamo), seconda classificata ‘Fake Tg’ (IS Falcone – Gallarate/VA).

REGIONE LOMBARDIA CONTRASTA BULLISMO: «Il bullismo – ha detto l’assessore De Corato, che ha premiato tutti i progetti vincitori dell”Hackaton 2019′ – è uno di quei fenomeni che la nostra società e la nostra Regione hanno deciso di combattere.
Siete voi ragazzi il primo anticorpo contro i bulli. Denunciare non è un atto di debolezza, ma un gesto di piena maturità. Il  web, purtroppo, è diventato l’amplificatore degli episodi più abbietti di cyberbullismo. Spetta quindi alla scuola e alle famiglie mettervi in condizioni, già dalla più tenera età, di capire i pericoli della rete che, se gestita male, è una vera e propria arma perché di vergogna, come purtroppo abbiamo visto in diverse occasioni, si può morire».

INVESTITE RISORSE – «Regione Lombardia – ha concluso l’assessore regionale – ha investito risorse per combattere questa piaga: l’alto numero di istituti e ragazzi coinvolti anche nell’edizione 2019 ci fa ben sperare per il futuro».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.