La comunità piange fra Giorgio: «Collaborare era la sua passione»

Il frate morto in un incidente stradale ha lasciato un grande vuoto nel convento di viale Borri e nelle persone che lo hanno conosciuto

frate giorgio bonati

La notizie ha colpito tutti, dai fratelli che ne condividevano la vita al convento di viale Borri, alla comunità che incontrava e alla quale dava supporto.

Frate Giorgio Bonati era amato da tutti per la sua disponibilità e per le parole che sapeva donare a chi aveva bisogno di supporto.

«La sua attività pastorale – spiega frate Alessandro – era molto importante. Passava molto tempo con i malati ed era in contatto con gli Amici di Romena. Mensilmente teneva dei seminari tramite questo canale. In convento aveva anche il ruolo di economo di comunità e gestiva l’attività formativa con i laici. La collaborazione, offrire alla gente messaggi positivi, era ciò che gli piaceva di più fare, la sua passione. Lascia in tutti noi una grande perdita».

Stasera – sabato 16 novembre – alle 21 ci sarà un incontro di preghiera alla chiesa dei frati di viale Borri. I funerali si terranno a Paladina, in provincia di Bergamo, suo paese natale. La data verrà stabilita dopo gli esami dell’autorità giudiziaria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore