Il cane salvato nei boschi ora riesce a camminare

Christmas, il cane ritrovato nei boschi e salvato da morte certa, sta meglio e inizia a muovere i primi passi

christmas cane salvato marnate

Christmas sta meglio. Il cane ritrovato in fin di vita nei boschi fra Rescaldina e Marnate, la cui triste storia aveva commosso il web, sta iniziando a muovere i primi passi.

A darne notizia Alessia Giudici, la donna che insieme al fratello Gastone aveva salvato il cane, maltrattato e abbandonato, da morte certa.

«Sono stata contattata da un’operatrice del canile dove Christmas è in custodia – ci racconta – dopo le prime cure lo hanno messo in una stanza riscaldata. Da lì, curioso, osserva tutti, lo chiamano Chris e lui si sta abituando a quel nome. Vede bene e si è alzato da solo, ora può già camminare. È una gioia immensa: il cagnone è in via di guarigione».

Alessia, una volta appresi gli ultimi, positivi, aggiornamenti, ha subito voluto comunicarli a tutto il popolo del web, che dai gruppi della valle Olona sui social, si era interessato alla sua storia: in tanti casi anche offrendo una casa al cane, una volta che si sarà ristabilito.

«Il calore delle persone mi ha davvero commosso – confida Alessia – tutti insieme stiamo cercando di regalare un po’ di amore a questo essere meraviglioso, che ha risvegliato tante coscienze».

In effetti, la storia di Christmas (o Chris, com’è stato ribattezzato in canile) è apparsa come una bella favola di Natale, con tanto di happy ending e con un dono speciale a colorare di magia la vicenda.

Il ‘dono’ arriverà dall’associazione Wild Dreams, che ha contattato Alessia per offrire il proprio contributo: «La scuola cinofila Wild Dreams, attraverso il suo presidente Alex Solbiati, si è messa a disposizione per offrire alla famiglia che lo adotterà, una consulenza educativa / gestionale di inserimento, a titolo totalmente gratuito. Un regalo utilissimo e importante, tenendo conto del trauma che il maltrattamento subito può aver generato in Christmas».

Proprio in merito ai maltrattamenti fatti all’animale, le indagini delle Forze dell’Ordine stanno proseguendo: su questo fronte non c’è ancora modo di sapere cosa sia emerso, ma la notizia che il cane riesca ora a muovere qualche passo, consola tutti quelli che in queste settimane hanno tifato per lui.

di
Pubblicato il 27 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore