Piccinini – Uyba, accordo fatto

Una delle pallavoliste più rappresentative del volley italiano giocherà a Busto Arsizio per provare a conquistare la convocazione per Tokyo 2020

francesca piccinini

Da giorni si rincorrevano tante voci sull’argomento e ora è arrivata anche la firma: Francesca Piccinini, icona della pallavolo italiana, è ufficialmente una nuova giocatrice della Unet e-Work.

La quarantunenne toscana vestirà il numero 12, quello che ha sempre accompagnato la sua carriera pallavolistica e andrà a rinforzare il roster, in vista dei molteplici impegni del finale di stagione.

LaPiccinini è pronta a indossare la decima casacca della sua carriera in Serie A1 dopo Carrarese, Reggio Emilia, Modena (due società diverse), Spezzano, Bergamo, Chieri, Casalmaggiore, Novara.

Dopo aver alzato al cielo la sua settima Champions in maglia Igor Gorgonzola Novara, Francesca Piccinini aveva deciso di prendersi una pausa dalla pallavolo giocata, che poteva significare anche un addio definitivo alla carriera da atleta. Invece ha deciso di rimettersi in gioco, forse con la speranza di un’ultima chiamata in azzurro per i giochi olimpici di Tokyo (unica competizione per la quale manca una medaglia nella sua bacheca), dopo aver vinto praticamente ogni titolo possibile tra club (5 scudetti, 7 Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 1 Coppa CEV, 1 Supercoppa Europea, 4 Coppe Italia, 5 Supercoppe Italiane) e nazionale (1 oro Mondiale, un oro, due argenti e un bronzo Europeo).

L’atleta toscana porterà alla UYBA tutta la sua esperienza, maturata in 26 anni di carriera, iniziata a 14 anni con il debutto in serie A1 alla Teodora Ravenna, indossando poi le maglie di Carrarese, Reggio Emilia, Modena, Spezzano, Bergamo, Chieri, Casalmaggiore e Novara.

Il presidente della Uyba Volley Giuseppe Pirola pensava da tempo all’innesto della Piccinini in squadra e adesso è reale: «I colloqui avuti con Francesca mi hanno convinto della bontà della sua scelta di tornare a giocare: vedo nelle sue parole e nei suoi occhi la voglia di sorprendere ancora, attraverso un percorso di lavoro insieme a noi. Non solo: ho percepito da subito la volontà della giocatrice di entrare nel mondo UYBA quasi “in punta di piedi”, senza rompere gli equilibri della squadra, ma per trovare il prima possibile la migliore forma ed aiutare il team a raggiungere gli obiettivi stagionali».

La nuova farfalla farà il suo primo allenamento in maglia UYBA venerdì 17 alle 16:30 (dovrebbe partecipare alla trasferta di domenica a Chieri) e le sue parole dimostrano che ha ancora tanta voglia di essere protagonista: «Ho grandi obiettivi e stimoli, l’entusiasmo è quello della ragazzina che esordì in serie A a 14 anni. Sono pronta ad accogliere questa sfida insieme a un club che ho sempre stimato molto. Ci divertiremo, ve lo prometto!».

di
Pubblicato il 16 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore