Un mese di eventi per la vita

Le associazioni “Insieme per la Vita” hanno presentato il programma di eventi che trae ispirazione, come ogni anno, dal Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente

Generico 2018

In occasione del Mese per la Vita 2020, le associazioni “Insieme per la Vita” hanno presentato questa mattina il programma di eventi che trae ispirazione, come ogni anno, dal Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente per la 42 Giornata Nazionale per la Vita, quest’anno il 2 febbraio.

MOLTI EVENTI IN PROVINCIA PER IL MESE PER LA VITA

Il 26 gennaio alle 15.30 a Carnago al Teatro Agorà, si terrà lo spettacolo teatrale “Santa Gianna Beretta Molla” a cura di M.De Rinaldis con la regia di L. Oneto per imparare la generosità del donare la vita, donando tutto.

Il 1 febbraio presso l’Istituto al Monte (Don Gnocchi) in Via Nizza, 6 a Malnate ci sarà alle 16.30 la recita del S.Rosario e alle 17 la S.Messa per la Vita.

Il 2 febbraio alle 16 a Bisuschio presso l’oratorio, si terrà lo spettacolo teatrale “La fabbrica di baci” di N. Bruniati riadattamento di A. Gosetti e R. Anglisani.

Un momento molto interessante sarà l’incontro con Flora Gualdani, un’ostetrica che negli anni 60 fondò la Casa di Betlemme, una casa di accoglienza per donne in difficoltà per una gravidanza indesiderata. Oggi le Case di Betlemme sono tante e sparse in tutta Italia. L’incontro è rivolto ai giovani, ai fidanzati e agli sposi e affronta il tema dell’amore che cambia e cresce anche attraverso l’uso dei “metodi naturali”. L’incontro si terrà il 7 febbraio presso la Cripta della chiesa di Masnago alle 21.

Il 20 febbraio alle 17.30 si terrà invece una santa Messa presso la Cappella dell’ Ospedale “Del Ponte” nel corso della quale verrà consegnata l’annuale “Lettera del Grazie” alle Suore della Riparazione di via B. Luini a Varese.

Tutti i giovedì del mese di febbraio nella stessa Cappella dell’Ospedale dalle 16.30 alle 17.30 don Germano Anzani guiderà nella preghiera dall’Adorazione Eucaristica alla Santa Messa per la Vita.

Il 21 febbraio dalle 8.30 alle 12, al Teatro Santuccio di Via Sacco a Varese si svolgerà la premiazione del Concorso letterario rivolto a studenti delle scuole materne, elementari e medie dal titolo “La speranza ravviva la vita“.

Il 23 febbraio alle 16 presso il Salone del Liceo Musicale in Via Garibaldi a Varese, con un Concerto di Pianoforte a 4 mani con Chiara Nicora e Ferdinando Baroffio che allieteranno il pubblico con musiche di Rossini, Musorgskij e Brahms.

L’11 marzo alle 21 è previsto l’incontro clou: con monsignor Mario Delpini Arcivescovo di Milano, presso il Salone Estense di Via Sacco a Varese per commentare l’Enciclica “Evangelium Vitae” a 25 anni dalla pubblicazione. Introdurrà monsignor Giuseppe Vegezzi, vicario pastorale di Varese.

DUE CINEFORUM PER LA VITA

Anche quest’anno è organizzato a Varese il Cineforum della Vita: tre film presso il Convento dei Padri Cappuccini di Viale Borri, 109, sempre alle 21.

Il 4 febbraio, La mia seconda volta (2019) un film di Alberto Gelpi con Simone Riccioni, Aurora Ruffino e Mariachiara Di Mitri sul tema quanto mai attuale della droga, sulle scelte e le loro conseguenze in gioventù quando si inizia a percorrere la via della vita autonomamente. Un film educativo, particolarmente adatto per le scuole, sul tema della lotta alle dipendenze.

L’11 febbraio, Coco (2017) di Walt Disney sul tema dell’al di là. Un film d’animazione del 2017 diretto da Lee Unkrich e Adrian Molina sul tema del ricordo nell’amore di chi ci ha lasciato e che non morrà grazie al nostro ricordo.

Il 18 febbraio, Pane del cielo (2018) regia di Giovanni Bedeschi è un favola moderna sulla povertà in una notte di Natale a Milano. Commovente, delicato e poetico, questo film ci ricorda che l’essenza dell’amore sta nella capacità di andare al di là delle apparenze, in una dimensione “altra”, quella dello spirito che è piccola e semplice come un bambino e nello stesso tempo immensa e maestosa come Dio.

Altri due film invece verranno proiettati a Gurone presso l’Oratorio S.Lorenzo alle 20.45: il 7 febbraio, Dolcissime (2019) una commedia di Francesco Ghiaccio sul tema del corpo e della propria immagine durante l’adolescenza, quando l’amicizia e lo sport possono fare miracoli.

Il 22 febbraio, Tutto quello che vuoi (2017) un film di Francesco Bruni con Giuliano Montaldo e Andrea Carpenzano sull’incredibile incontro di un ragazzo di strada e un anziano poeta, dalla mente smarrita. Il poeta indicherà La strada, come un grande maestro di saggezza ma lo farà in punta di piedi.

di
Pubblicato il 24 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore