Uyba, assalto a Brescia per non perdere l’abitudine alla vittoria

Dopo la vittoria in CEV Cup, la squadra di Lavarini cerca il successo esterno in campionato (domenica 26, ore 17) contro la squadra dell'ex Degradi e della jeraghese Biganzoli. Primi minuti in campo per Piccinini?

Yamamay - Brescia

Dopo la vittoria negli ottavi di finale di CEV Cup, le ragazze della Unet e-work Busto Arsizio si preparano alla partita di domenica 26 gennaio, che le vedrà impegnate al Pala George di Montichiari contro le padrone di casa della Banca Valsabbina Millenium Brescia dell’oraghese Federica Biganzoli (inizio partita ore 17), attualmente undicesima in classifica.

La formazione bresciana si presenta con alcune novità rispetto al girone di andata, visto l’arrivo di Bechis in palleggio e della ex di lungo corso Alice Degradi in attacco (che aveva iniziato la stagione con la maglia fiorentina del “Bisonte”). Coach Mazzola dovrebbe quindi schierare proprio Bechis in regia, in diagonale con l’ex legnanese Mingardi; al centro Speech e Veltman, in attacco Degradi e Rivero e Parlangeli libero.

Coach Lavarini non ha problemi di formazione e dovrebbe schierare il sestetto titolare composto da Orro in diagonale con Lowe, la coppia di centrali Washington e Bonifacio, le attaccanti Gennari e Herbots mentre a difendere il campo, la “farfalla tigre” Giulia Leonardi. La partita di domenica potrebbe essere anche occasione per un debutto sul campo del neo acquisto biancorosso Francesca Piccinini, rimasta in panchina contro Firenze e in borghese giovedì in Cev Cup a causa di problemi burocratici. Un’assenza che non ha impedito alla Uyba di regolare per 3-0 le polacche del Rzeszow.

La capitana Alessia Gennari è già molto concentrata sull’impegno di campionato: «Brescia è una buona squadra, ricca di individualità importanti: Mingardi e Degradi  saranno le due giocatrici che dovremo cercare di contenere maggiormente. Gli innesti di gennaio, e mi riferisco anche a Bechis, portano sempre entusiasmo in un gruppo e spesso danno una scossa positiva all’ambiente. Per questo dovremo affrontare il match con grande concentrazione e cercare di esprimere da subito il nostro gioco».

Brescia ha attualmente una posizione di relativa sicurezza rispetto alla zona retrocessione (tre squadre alle spalle, +7 su Perugia, penultima) anche se deve mantenere alta l’attenzione sulla “fascia rossa”. La Banca Valsabbina però può allo stesso tempo tenere sott’occhio anche la linea dei playoff, distante appena quattro punti, anche se ci sono diverse pretendenti. Busto ha consolidato il proprio secondo posto e sabato sera sarà spettatrice interessata del big match tra la capolista Imoco e Casalmaggiore: se Conegliano vince, le cremonesi restano lontane. Se invece le venete dovessero perdere, Herbots e compagne possono tornare a sognare la vetta.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Unet e-work Busto Arsizio

Brescia: 1 Degradi, 2 Perry, 3 Bechis, 4 Rivero, 6 Veltman, 7 Speech, 8 Saccomani, 9 Mingardi, 10 Parlangeli (L), 11 Bridi, 12 Biganzoli, 13 Mazzoleni, 16 Segura, 17 Fiocco. All. Mazzola.
Busto Arsizio: 1 Washington, 3 Bici, 4 Herbots, 5 Wang, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi (L), 10 Villani, 11 Lowe, 12 Piccinini, 13 Bonifacio, 15 Berti. All. Lavarini.

PROGRAMMA (3a di ritorno): Èpiù Pomì Casalmaggiore – Imoco Volley Conegliano (sabato 25, 20:30); Igor Gorgonzola Novara – Lardini Filottrano; Banca Valsabbina Millenium Brescia – Unet E-Work Busto Arsizio; Bartoccini Fortinfissi Perugia – Il Bisonte Firenze; Golden Tulip Volalto Caserta – Reale Mutua Fenera Chieri; Savino Del Bene Scandicci – Zanetti Bergamo; Saugella Monza – Bosca S.Bernardo Cuneo.

CLASSIFICA: Conegliano 42; BUSTO ARSIZIO 36; Novara 32; Scandicci 29; Casalmaggiore 28; Monza 25; Firenze 21; Bergamo 20; Chieri 18; Cuneo 17; Brescia 16; Filottrano 14; Perugia 9; Caserta 8.

Una UYBA determinata vince anche in Cev Cup

di
Pubblicato il 24 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore