Caccia al trono di Tempestini: aperte le iscrizioni al Rally dei Laghi

Gli equipaggi hanno tempo fino al 14 marzo per aderire alla gara in programma nell'Alto Varesotto. Non ci saranno le Wrc: i favoriti utilizzeranno le vetture R5 sulle sei prove speciali in programma

Rally dei Laghi 2019

Chi succederà a Simone Tempestini sul trono del Rally dei Laghi? Presto per fare un pronostico, visto che la gara motoristica più attesa del Varesotto scatterà tra un mese (28-29 marzo), però è il caso di iniziare a fare qualche previsione visto che da oggi – giovedì 27 febbraio – piloti e navigatori possono iniziare a iscrivere le proprie vetture.

Da ora al 14 marzo infatti, ci sarà tempo per prenotare la propria partecipazione alla 29a edizione della gara che, dodici mesi fa, vide il successo di Tempestini pilota professionista di origine veneta e di passaporto rumeno a bordo di una Hyundai I20 R5. Una categoria di vetture che sarà la grande protagonista dell’edizione 2020 del “Laghi”, perché il regolamento vieta di utilizzare le Wrc (a differenza degli anni passati) in gare valide per la Coppa Rally di Zona. Largo quindi alle R5, innanzitutto, che hanno colto un successo anche nel 2018 grazie a Giò Di Palma su Skoda Fabia.

La gara varesina ha subito qualche piccola variazione: i responsabili dell’Asd Rally dei Laghi capitanati da Andrea Sabella hanno previsto uno shakedown nella giornata di sabato sul tratto che va da Bedero Valcuvia a Mondonico (nel comune di Valganna) senza per altro toccare gli abitati dei due paesi. Il “Laghi” invece sarà interamente disputato, per quanto concerne la classifica, nella giornata di domenica 29: già stabilito il programma delle prove speciali che saranno sei, suddivise su tre diversi tratti e cioè Alpe-Valganna, Sette Termini e Cuvignone. Poco più di 70 i chilometri da affrontare su tratti cronometrati, sulla falsariga del 2019; furono invece circa 90 nelle due annate precedenti mentre nel 2015 – anno in cui il rally era valido anche per il campionato nazionale svizzero – i piloti si contesero la vittoria su circa 105 chilometri.

 

 

Tra le conferme di quest’anno ci sono la location di partenza e arrivo, e cioè piazza Montegrappa con gli uffici della Camera di Commercio a fare da quartier generale (la Varese Sport Commission è partner dell’evento), e la messa in palio di due trofei dedicati a Mauro Saredi e Luca Montesano, rispettivamente per le classi R2B (primi tre della categoria) e N2 (vincitore dell’ultima PS disputata). Confermati anche i trofei Ernesto Redaelli e Angelo Siccardi che saranno consegnati all’equipaggio primo assoluto.
Il “Laghi” sarà inoltre valido per i trofei monomarca legati a Renault (R Italian Trophy), Michelin, Pirelli-Accademia e Peugeot Regional Rally Club.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore