San Valentino in blues con i Nine Below Zero, vinci il biglietto

Al teatro Duse arriva l’esplosiva band inglese. Appuntamento per venerdì 14 febbraio, dalle 21, in palio due ingressi gratuiti

tempo libero generica

Un San Valentino rock-blues a Besozzo. Al teatro Duse arriva l’esplosiva band inglese dei Nine Below Zero a presentare il nuovissimo disco “Avalanche” e l’appuntamento è, appunto, per venerdì 14 febbraio, dalle 21.

Vuoi vincere due biglietti per il concerto? Rispondi alla domanda che segue mandando una mail a agenda@varesenews.it con la risposta, il tuo nome, cognome e il tuo numero di telefono. La prima persona che risponderà in modo corretto vincerà i due biglietti per il concerto. Il concorso verrà chiuso mercoledì 12 febbraio, alle 12.

Domandone: Il loro nome è ispirato da una canzone di quale storico artista blues?

Chi sono i Nine Below Zero
Formata nel ’77 in piena esplosione punk, la band di Dennis Greaves (voce, chitarra) e Mark Feltham (voce, armonica) decide di andare controcorrente e mescola l’energia del punk al sound viscerale del blues, con inserti di inebrianti ritmi e melodie della tradizione Motown. L’acclamato debutto discografico ‘Live at Marquee’ (1980, A&M), con Mickey Burkey (batteria) e Peter Clark (in seguito sostituito da Brian Bethell al basso), testimonia una fulminea ascesa nei circuito dei club londinesi, suggellata in soli tre mesi da un concerto da headliner all’Hammersmith Odeon con ospite Alexis Korner, il fondatore del British Blues, che li definisce come “il gruppo inglese più eccitante dai tempi dei Rolling Stones”. La casa discografica affianca loro il celebre e talentuoso produttore Glyn Johns (Led Zeppelin, Rolling Stones, Eric Clapton) che produce il secondo album ‘Don’t Point Your Finger’ (1981, A&M). La band inizia a diventare familiare ai grandi media e viene richiesta per i più importanti tv show dell’epoca, tra i quali ‘The Old Grey Whistle Test’, ‘The South Bank Show’ e per il primo episodio della serie ‘The Young Ones’. Un momento di grazia che li catapulta in tour al fianco degli Who e Kinks, per arrivare a ‘Third Degree’ (1982, A&M), ad oggi il loro maggior successo commerciale e ultimo album con la storica line up. In due anni la band ha inciso tre dischi e ha suonato oltre 500 concerti. La pressione a cui sono sottoposti, e forse alcune divergenze con la casa discografica, porta al loro scioglimento.

Dennis si dedica al nuovo progetto soul/pop The Truth (due singoli in Top 20 inglese e uno nella Top 5 R&B americana), mentre Mark Feltham diventa uno dei più richiesti armonicisti del mondo (Rory Gallagher, Talk Talk, Paul Young, Oasis, Joe Cocker, Zucchero).

Biglietti: Intero: 18,00 €, Ridotto per Associati A.P.S. Black & Blue: 16,00 €. E’ possibile partecipare come Associati A.P.S. Black & Blue solo se la domanda di iscrizione per l’anno 2020 (con relativo pagamento della quota sociale annuale) perviene almeno 24 ore prima dell’inizio dell’evento. Per fare domanda di adesione a socio seguire le istruzioni al seguente indirizzo: https://www.blackbluefestival.com/iscriviti-a-bb/, oppure rivolgersi al negozio: Musical Box in Via XXV Aprile, 58, 21023 Besozzo (VA).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore