Un weekend tra libri e passeggiate

Gli eventi e il Carnevale sono stati annullati a causa del Coronavirus, ma le alternative ci sono, tra escursioni nei sentieri del Varesotto e buoni libri

Escursione alla grotta del Remeron - Fotografie di Mattia Martegani

Carnevali annullati, cinema e teatri chiusi e locali con restrizioni durante il weekend, ma le alternative ci sono. Prendiamo la situazione di emergenza dettata dal Coronavirus per per scoprire tante attività diverse e andare ad esplorare luoghi che meritano, anche nella nostra provincia.

Il METEO 

Un fine settimana con nuvole e pioggia. Sabato nuvole in aumento che daranno luogo a qualche debole precipitazione da metà giornata perlopiù su Alpi e Prealpi con limite neve a 800m circa. Via via qualche debole pioggia anche sulla pianura in serata e nella notte. Domenica nuvole e residue piogge al mattino in esaurimento a partire dal Piemonte. Apertura di schiarite irregolari nel pomeriggio specialmente in montagna. – Il sito del Centro Geofisico Prealpino 

ESCURSIONI 

Dalle semplici passeggiate alle vere e proprie escursioni. Il territorio offre tante possibilità per chi vuole camminare all’aria aperta e in mezzo alla natura.

Sedici chilometri di sentieri immersi nel verde che collegano il Sacro monte di Varese a villa della Porta Bozzolo. La 3V (Via verde varesina) parte dal Sacro Monte e sale fino al Grand hotel Campo dei fiori, per poi raggiungere il forte di Orino e scendere fino a villa Bozzolo. Anche se non lunghissimo, il percorso può essere impegnativo a causa dei 650 m di dislivello a salire e i mille a scendere. Il tragitto è comunque ben tracciato e i segnali hanno resistito al tempo.

I SUGGERIMENTI DA SARONNONEWS

Sempre lungo la 3V si trovano i sentieri che collegano Arcumeggia alla località di Muceno (Porto Valtravaglia). Tutta immersa nel verde e senza alcuna difficoltà, a parte un breve tratto di discesa, la 3V è un grande percorso con arte, natura e testimonianze importanti nel nostro passato recente.

Sul Lago Maggiore segnaliamo l’anello di San Quirico (tra Angera e Ranco), in tutto 6,7 km senza la deviazione per la cima alla collina, prende il via dalla chiesetta di Uponne dove si trova anche un parcheggio per lasciare l’auto. Il sentiero è ben segnalato ed è alla portata di chiunque abbia un minimo allenamento, ma non è indicato con bambini e passeggini soprattutto nel tratto boschivo.

La passeggiata dell’amore di Ispra è uno dei percorsi più suggestivi del Basso Verbano. Si costeggia il lago, incontrando scorci e scenari diversi. Non è completamente accessibile a tutti ma molti tratti sono percorribili senza difficoltà. – Le info 

Ad Agra ricordiamo il Sentiero del Sole, una camminata semplice, tra i boschi della zona dalla quale si possono raggiungere alcuni punti panoramici molto suggestivi – Le info 

A Malnate, lungo il torrente Quadronna si trova  una passeggiata adatta a tutti. Coi suoi tre chilometri il sentiero collega due strade, quella che dal ponte di Vedano sale a Gurone e quella che da Malnate porta al centro di Vedano Olona.

Da Vedano Olona parte poi una rete di sentieri tutta immersa nel verde che si snoda fino a Tradate. Un cammino molto bello lungo 16 chilometri in totale sicurezza e perfetto anche per chi vuole fare soltanto una breve passeggiata rilassante.

Spostandoci a Lonate Pozzolo invece, segnaliamo la via Gaggio nel cuore del bosco e della brughiera, un percorso storico e un’area verde pregevole, lungo cui si scoprono testimonianze legate alla civiltà contadina e agli eventi della Storia con la s maiuscola. Dalla piazzetta del borgo di Tornavento si raggiunge la Ex-Dogana Austroungarica e Lonate Pozzolo. – Le info 

A Tradate ricordiamo il bellissimo percorso all’interno del parco Pineta. Si tratta di un sentiero di diciotto chilometri, ma basta molto meno per goderne la bellezza – Le info

Guarda anche I sentieri del Varesotto 

BAMBINI

Eventi annullati, ma tante idee per trascorrere il tempo tra genitori e figli in questo weekend così particolare.

Weekend di piccole escursioni e carnevali casalinghi

Generico 2018

LIBRI 

Se amate la lettura non c’è miglior fine settimana per fare un salto in libreria. Ecco qui una serie di letture selezionate dalla redazione di VareseNews, tra le uscite dell’ultimo periodo.

Lorenzo Marone, avvocato prestato, e per fortuna, alla letteratura, presenta “Inventario di un cuore in allarme” (Einaudi Editore). Per un ipocondriaco che vuole smettere di tormentare chi gli sta accanto con le proprie ossessioni, trovare una valvola di sfogo è una questione vitale. Ma come si impara ad affrontare la paura da soli?

Le avventure del Commissario Rocco Schiavone continuano in “Ah, l’amore l’amore” di Antonio Manzini. Una nuova indagine per il commissario costretto ad indagare da un letto di un ospedale per un caso di malasanità. E intanto il vicequestore ha quasi cinquant’anni, certe durezze si attenuano, forse un amore si affaccia.

Una storia di migrazione e tanto altro dal Messico agli Usa, ma con tanti risvolti quella raccontata in “Il Sale della Terra” di Jeanine Cummins. Una storia che parte da Acapulco dove il narcotraffico si è insinuato in città e gli omicidi sono all’ordine del giorno.

Una storia di relazioni ma con al centro un robot quella raccontata in “Macchine come me” di Ian McEwan. Un libro con delle buone riflessioni sulla vita, l’etica dove tutto gira intorno ad un unica domanda: in che cosa consiste l’esistenza umana?

“La partita. Il romanzo di Italia-Brasile” è il romanzo di Pietro Trellini. Un libro per gli amanti del calcio e non solo, la storia inizia luglio del 1982 dentro lo stadio Sarriá di Barcellona ma dentro c’è molto di più.

Un romanzo da non perdere è “Il treno dei bambini” di Viola Ardone. Una storia vera, costruita con cura e dolcezza, che racconta di Amerigo, un bambino di Napoli che verrà adottato da una famiglia dell’Emilia Romagna, nel 1946, dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Generico 2018

SERIE TV

Per chi ama le serie Tv segnaliamo le nuove uscite di Netflix, tra cui la seconda stagione di Messico. Ambienta negli anni ’80, racconta le origini della moderna guerra della droga messicana e  prosegue la storia di Miguel Ángel Félix Gallardo, il nuovo padrino del primo cartello messicano.

Dopo una lunga attesa, è uscita la quinta stagione di Better Call Saul. La storia si avvicinerà sempre di più a quella raccontata nella serie madre Breaking Bad, a partire proprio dal nuovo nome assunto da Jimmy.

Tra le novità segnaliamo I Am Not Okay With This, una commedia teen soprannaturale diretta dal regista di The End of the F***ing World Jonathan Entwistle e prodotta dai produttori di Stranger Things. Al centro la storia di Sindey un’adolescente che si barcamena tra le difficoltà a scuola, la famiglia e la sessualità, facendo i conti con i suoi misteriosi superpoteri.

AJ and the Queen invece è una comedy a tema LGBTQ scritta per Netflix da Michael Patrick King, il creatore di Sex and the City, insieme a RuPaul Charles. RuPaul, che è anche protagonista della serie, interpreta Robert Lee, o meglio la drag queen Ruby Red, il cui sogno di aprire un proprio locale drag viene infranto da due truffatori. L’artista così decide di intraprendere un viaggio attraversando tutti gli Stati Uniti per esibirsi nei locali.

Ne parlano tutti e quindi vi segnaliamo anche Sex Education arrivata alla seconda stagione e considerata una delle migliori serie teen in circolazione. Rompendo le barriere e le false convinzioni sul sesso, è spinta, spregiudicata, scandalosamente vera.

Online anche l’ultima parte della sesta stagione di BoJack Horseman, il cavallo più scorretto del web. La serie segue l’omonimo protagonista (interpretato nella versione originale da Will Arnett), una star in declino della TV degli anni ’90, navigare nella stramba realtà di Hollywood mentre cerca disperatamente di ritrovare il successo.

Passiamo invece ad Amazon Prime. Tra le serie vi segnaliamo Hunters, ambientata nella New York del 1977, racconta di un eterogeneo ed eccentrico gruppo di cacciatori di nazisti che si getta a capofitto in un’avventurosa e sanguinosa caccia all’uomo quando scopre che centinaia di fuggitivi, ex funzionari di alto rango del partito di Adolf Hitler, si stanno fingendo persone comuni, cospirando in segreto per creare un quarto Reich negli Stati Uniti. Nel cast c’è Al Pacino che interpreta uno dei membri più anziani della banda.

Online anche Star Trek: Picard che vede Patrick Stewart riprendere il suo iconico ruolo di Jean-Luc Picard, che ha interpretato per sette stagioni in Star Trek: Next Generation. La serie segue le vicende del popolare personaggio, nel prossimo capitolo della sua vita. Ritroviamo l’ex capitano nelle campagne francesi, mentre si dedica alla coltivazione della sua vigna. L’uomo, che si era ritirato per cause ignote ma sicuramente legate alla dissoluzione dell’Impero Romulano, deve tornare all’azione dopo quindici anni di assenza perché la Galassia ha bisogno di lui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore