Mastini, sorpasso e vittoria: gialloneri in semifinale

Il Varese chiude in tre partite la serie dei quarti con il Caldaro, vincendo 3-1 al PalAlbani. Ospiti avanti in avvio, poi Raimondi e Asinelli la ribaltano e Ross Tedesco mette il punto esclamativo

hockey su ghiaccio mastini varese caldaro playoff 2020

I Mastini calano il tris e approdano alle semifinali playoff di IHL. Sconfitto il Caldaro 3-1 tra le mura domestiche di un PalAlbani ancora chiuso al pubblico varesino, anche se ciò non ha comunque impedito ai gialloneri di aggiudicarsi gara3 di questi quarti di finale. Archiviata dunque la pratica Caldaro adesso, dopo 24 anni di assenza, ad attendere i Mastini in semifinale ci sarà la vincitrice dell’incrocio tra Pergine e Appiano, serie al momento ancora aperta.

Galleria fotografica

Mastini Varese - Caldaro Rothoblaas 3-1 4 di 43

Una vittoria in rimonta e arrivata non senza qualche difficoltà, complice anche la stanchezza della terza partita giocata in quasi una settimana e la grande difesa messa in piedi dagli ospiti. Nonostante un primo tempo a senso unico e sulla falsa riga di Gara1 e Gara2, sono infatti i Lucci ad andare in vantaggio e condurre tratti del match, approfittando delle pesanti distrazioni giallonere. A dare la scossa decisiva è il capitano Raimondi, tra i migliori in pista insieme ai due portieri Tura e Morandell. Senza dubbio quella di stasera è stata la partita maggiormente combattuta, risolta solo nell’ultimo tempo grazie ai gol prima di Asinelli in contropiede e, a 14’’ dalla serena finale, del solito Ross Tedesco a porta vuota, quando gli altoatesini hanno tolto il portiere per giocarsi il tutto per tutto.

LA PARTITA

T1 – Il primo tempo è tutto di marca giallonera ma a due minuti dalla sirena ad andare in vantaggio è il Caldaro. I Mastini partono infatti subito in attacco con uno scambio tra Caranci e Odoni che al secondo minuto di gioco impegnano un ottimo Morandell, tra i migliori in assoluto di gara3. Meno di un minuto dopo arriva la prima penalità per Caldaro a causa di un fallo di Kostern, i padroni di casa non sfruttano però la superiorità numerica nonostante i tentativi prima di Raimondi e poi di Tedesco che da posizione defilata non trova il bersaglio. Passano 4′ e arriva un secondo power play varesino per un fallo di Andergassen, un doppio miracolo di Morandell e la grande difesa di Caldaro tengono il punteggio fermo sullo 0-0. I Mastini insistono stabili nell’area avversaria ma sbattono per tutti i 20′ contro il muro dei Lucci: al quattordicesimo minuto si rinnova lo scontro Morandell-Ross Tedesco, tuttavia ancora una volta è il portiere del Caldaro ad avere la meglio. A 3’ dalla prima sirena, complice la penalità fischiata ad Andreoni, i Lucci si affacciano finalmente nella metacampo avversaria e chiamano in causa Tura, fin a quel momento spettatore non pagante del match. Il “break” stordisce momentaneamente Varese. Al 18′ un inaspettato errore di Schina sulla linea blu lancia il contropiede ospite: Michael Felderer si ritrova così tutto solo lanciato a rete e, spietato, non perdona. A sorpresa ad andare in vantaggio è Caldaro.

T2 – Il gol sembra dare nuova forza ai Lucci, partiti rinvigoriti dall’inaspettato vantaggio. A 27:04 il capitano giallonero Raimondi decide così di prendersi i Mastini sulle spalle e, dopo aver tagliato la difesa di Caldaro per vie centrali, insacca il gol del pareggio sparando il dischetto sotto la traversa. Sull’1-1 la partita aumenta di dinamismo e fisicità. A 28’ nuovo powerplay varesino: Raimondi e M.Borghi provano a sorprendere ma Volcan sopperisce l’assenza temporanea di Soelva, fuori per una carica. Schina prova a ribaltarla dalla distanza ma non va a bersaglio, Caldaro raccoglie il puck e imposta un contropiede manovrato: Tura è bravo a mantenere l’1-1. Nel finale i Mastini premono nuovamente l’acceleratore e tornano alla carica. Il portiere Morandell si prende così nuovamente la gloria, salvando prima su Borghi e intercettando un possibile assist decisivo di Perna.

T3 – L’ultimo tempo incomincia con Caldaro che attacca in cinque contro quattro. Re è infatti costretto in panca-puniti colpevole di un gancio con bastone negli ultimi secondi del terzo precedente. Terminata la penalità, bravo il portiere giallonero a mantenere l’equilibrio su Felderer e Andergassen. La solidità di Varese viene premiata e il contropiede Piroso-Asinelli spezza l’incantesimo lanciato da Morandell sulla propria porta. Al 47’ il punteggio è così 2-1 e i Mastini sono finalmente in vantaggio. A 49:31 doppia penalità con Asinelli e Maffia fuori per roughing: Varese si sbilancia in attacco con il trio Perna-Tedesco-Schina respinto dalla retroguardia alto-altesina, Andreoni manca un controllo del puck e Andergassen da solo non riesce a replicare un gol fotocopia rispetto a quello del compagno Felderer.
Finale a nervi tesi e ritmo spezzato, Mastini che si chiudono in difesa a proteggere il 2-1 che significa passaggio del turno. A 5:50 dalla fine arrivano però i brividi per i gialloneri: dalla mischia esce Mattsson che non riesce a trovare il 2-2 grazie a Tura (sempre bellissimo il duello tra portieri). Il minuto seguente sono invece i Mastini a divorare il raddoppio con Piroso solo davanti alla porta. Un’ingenuità che potrebbe costare caro: il Caldaro infatti ci crede fino all’ultimo e prova il tutto per tutto, lasciando la propria porta scoperta pur di tenere viva la serie. Chi non sbaglia è però Tedesco che facilmente appoggia il puck in rete e cala il tris per i Mastini. Al fischio finale i gol gialloneri sono tre, come le vittorie contro i Lucci. Dopo ventiquattro anni per i Mastini è di nuovo semifinale.

MASTINI VARESE – CALDARO ROTHOBLAAS 3-1
(0-1; 1-0; 2-0)

RETI: 18.02 M. Felderer (C – M. Soelva, Gius); 27.04 Raimondi (V – Odoni, Asinelli); 47.01 Asinelli (V – Piroso, Raimondi), 59.46 Ross Tedesco (V / EN).

VARESE: Tura (Bertin); Re, Ilic, F. Borghi, Schina, Cecere, E. Mazzacane, Caranci, Lo Russo; M. Borghi, Teruggia, Piroso, Perna, Ross Tedesco, M. Mazzacane, Asinelli, Raimondi, Odoni, P. Borghi, Andreoni, Privitera. All. Da Rin.
CALDARO: Morandell (Rohregger); Mi. Soelva, Maffia, Clementi, Volcan, Massar; B. Andergassen, Wieser, M. Felderer, Ma. Soelva, Mattsson, Kostner, Gius, S. Andergassen, R. Felderer, Erschbamer, De Donà. All. Heskinen.
ARBITRI: Lottaroli e Volcan (Oderdo e Vignolo).
NOTE. Penalità: V 10′, C 10′. Superiorità: V 0-3, C 0-3. Gara a porte chiuse.

SERIE VARESE – CALDARO

Gara 1: Varese – Caldaro 6-1 – QUI il report
Gara 2: Caldaro – Varese 2-5 – QUI il report
Gara 3: Varese – Caldaro 3-1

di
Pubblicato il 07 Marzo 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mastini Varese - Caldaro Rothoblaas 3-1 4 di 43

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.