Virus, al via i controlli delle forze dell’ordine sulle strade

Non solo vie di comunicazione principali ma anche le secondarie sono sorvegliate

Avarie

Polizia, carabinieri, guardia di finanza: il controllo discreto ma fermo, sulle strade del Varesotti diventato una delle tessere di quel mosaico di cui è composta la grande area di contenimento contro il coronavirus è partito.

Dopo le prime disposizioni organizzative partite nella mattinata e dovute gli ordini seguiti alle circolari del ministro dell’Interno alle prefetture, l’apparato di controllo è partito.

Soprattutto nelle zone di grande traffico nelle aree immediatamente esterne al confine con la Svizzera, in territorio italiano.

Le frontiere rimangono aperte col Ticino, e i controlli non avvengono solo alla dogana, ma sono stati attivati controlli di retro valico nella fascia di confine.

Le autorità confermano che tuttavia anche in altre aree della provincia e non solo lungo la viabilità principale sono attive le verifiche sugli spostamenti dei cittadini imposte dal dpcm dello scorso 8 marzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore