Piscina di Moriggia, nuova scadenza per la gara per la gestione

In inverno aveva lasciato lo Sporting Club Verona, ora alcune società hanno fatto sopralluoghi alla struttura. Il debito del vecchio gestore è di 300mila euro

gallarate generico

Ma a che punto siamo con la piscina Amsc di Moriggia? L’avevamo lasciata con molte difficoltà del gestore uscente, lo Sporting Club Verona, e con una gara per l’affidamento a un nuovo gestore.

Il tema è stato portato in aula dal consigliere Leonardo Martucci (ex Forza Italia, ora in minoranza), con una interrogazione a risposta immediata che chiedeva appunto lo stato dell’arte e anche la consistenza dei debiti dello Sporting Club Verona.

Il sindaco Andrea Cassani ha risposto portando le informazioni fornite dall’amministratore di Amsc: attualmente lo Sporting Club Verona ha un debito di 306mila euro, di cui 295mila scaduti. Cassani ha detto che ci si è attivati per il recupero per via giudiziaria e per la escussione della fideiussione a garanzia.

Quanto al futuro, Cassani ha detto che, a causa dell’emergenza Covid, è stato fissato «un nuovo termine per la gara», fissato al 29 maggio, e che «7-8 società hanno chiesto di fare un sopralluogo» e che quindi potrebbero presentare una offerta.

Nella sua replica il consigliere Martucci, per dichiarare la sua soddisfazione per la risposta, ha portato un duro attacco al sindaco Cassani, chiedendogli addirittura di restituire lo stipendio da sindaco, addebitandogli la responsabilità politica delle inchieste che hanno travolto (in due riprese) gli assessori all’urbanistica, che peraltro erano di Forza Italia . Un intervento che ha provocato dura protesta della maggioranza: il consigliere Giuseppe De Bernardi Martignoni è stato il primo ad abbandonare l’aula, poi seguito anche dai consiglieri della Lega (nella foto sotto).

Generico 2018

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore