Quantcast

Resta sospeso il servizio TiLo tra il Canton Ticino, Varese e Luino

Doccia fredda sulla ripartenza: nel nuovo piano TiLo ripristina dall'11 maggio una parte del servizio interno, ma tiene tutte le limitazioni sulle tratte verso la Lombardia, su Como e Varese

Induno Olona generiche

“Un treno ogni 30 minuti per gran parte della giornata”, ma solo dal lato svizzero. Dall’11 maggio TiLo potenzia il servizio, ma solo dentro ai confini del Canton Ticino, mentre il servizio transfrontaliero resta completamente sospeso

Sulla linea principale del Gottardo tra Chiasso, Lugano, Bellinzona, Airolo riprendono dall’11 maggio le corse ogni trenta minuti, così come sulla diramazione per Locarno.

Sulle tratte verso l’Italia, però, rimane un vero e proprio vuoto: soppressa completamente la S30 CadenazzoLuino, senza treni la S40 Varese-Mendrisio-Como e ancora l S50 Bellinzona-Lugano-Mendrisio-Varese, forse la più rilevante delle linee (del servizio per Malpensa, poi, manco a parlarne: ma del resto l’aeroporto è ora praticamente fermo).

Tutto questo, a fronte di code lunghe e tempi dilatati ai valichi stradali, che di per sé sono un altro punto problematico.

La limitazione è forte soprattutto in Lombardia: altri collegamenti transfrontalieri vengono invece garantiti, come quello Domodossola-Iselle-Briga, di cui scriveva qualche giorno fa VerbanoNews.

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 08 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore