L’inno di Mameli virtuale per il “2 Giugno” del centro musicale “Ronzoni”

I componenti della banda hanno realizzato una versione "domiciliare" di "Fratelli d'Italia" in occasione della Festa della Repubblica

Un “2 Giugno” diverso dal solito, ma ugualmente importante per il Centro musicale Carlo Ronzoni di Gorla Minore.
Dopo la partecipazione a ranghi ridotti alla celebrazione ufficiale di questa mattina, quando soltanto due musicisti si sono esibiti per le Autorità presenti, il gruppo ha regalato ai gorlesi un altro momento ricco di musica e significato.

Sulla pagina Facebook ufficiale della banda è stato infatti pubblicato un video in cui i musicisti si riuniscono virtualmente per l’esecuzione dell’inno di Mameli.

Questa la riflessione della banda sulla Festa della Repubblica:
«2 giugno 1946, è nata la Repubblica Italiana!
Italia, imperfetta ma perfetta.
Paese invidiato ed amato. Accogliente ma allo stesso tempo geloso.
Italia, paese di gioie e dolori, di lotte, di sconfitte e di vittorie. Paese di Mafia ma anche di Falcone, Borsellino, Impastato.
Paese dove arte, musica, scienza, diritto vedono le proprie radici.
Italia siamo Noi, ognuno di Noi.
In questo 2 giugno 2020 il messaggio che teniamo ricordare è quello espresso all’articolo 4 della nostra Costituzione: “ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”.
Come Centro Musicale noi ci esprimiamo attraverso la musica e, nonostante l’impossibilità di essere presenti oggi, dal vivo, a celebrare questa giornata, ci siamo riuniti virtualmente nell’esecuzione dell’Inno nazionale.
Viva la Repubblica, viva l’Italia».

di
Pubblicato il 02 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore