“Il primario di Cittiglio va licenziato”: il consigliere dei 5S scrive a Fontana

Il consigliere Simone Verni ha chiesto il licenziamento del medico che avrebbe pronunciato frasi omofobe durante un intervento chirurgico

riunione tra sindaci e bravi alla presenza di cattaneo

 

Il chirurgo accusato di aver pronunciato frasi omofobi va licenziato” . È quanto chiede il consigliere regionale del M5S Lombardia Simone Verni che ha inviato  la richiesta al presidente della Regione Attilio Fontana e alla Direzione generale Welfare.

Verni dichiara: “La sospensione per soli tre mesi dalla professione medica non è assolutamente congrua. Il rispetto della vita e della dignità del malato, la perizia e la diligenza nell’esercizio della professione, sono solo alcuni dei doveri inseriti nel Codice Deontologico della professione medica.
Il Primario dell’Ospedale di Cittiglio ha violato diritti costituzionalmente sanciti e regole di comportamento stabilite per legge, non ha rispettato i codici disciplinati dall’Ordine dei medici e il Giuramento di Ippocrate, recando per giunta grave danno d’immagine a tutto il Servizio Sanitario Regionale. Per questo ne ho chiesto il licenziamento”.

Nella lettera, il consigliere riassume la vicenda: « il Primario medico chirurgo dell’azienda sanitaria ‘Sette Laghi’ che operava in quel momento all’Ospedale di Cittiglio (VA), avrebbe inveito ripetutamente sull’omosessualità di un paziente che era in quel momento sedato e sottoposto a intervento chirurgico, davanti a diversi testimoni.

“Ma guardate se io devo operare questo frocio di merda; non è giusto che in questo periodo di emergenza io debba perdere tempo per operare questi froci!”»

il consigliere chiede il licenziamento per giusta causa del medico:
« poiché ha violato diritti costituzionalmente sanciti, regole di comportamento stabilite per legge e il mancato rispetto dei codici disciplinati dalla categoria di appartenenza, oltre ad aver creato grave danno d’immagine a tutto al Servizio Sanitario Regionale.

Sarà mia premura intraprendere ogni ulteriore iniziativa, come già preannunciato in Aula il 7 luglio u.s., presentando una Mozione al primo Consiglio regionale di Settembre al fine di impegnare la Giunta a dare seguito al licenziamento del Primario di Cittiglio,  qualora per tale data non si sarà posto fine al rapporto di collaborazione professionale. Chiedo, inoltre, ai sensi dell’art. 112 del Regolamento del Consiglio regionale, di essere mantenuto aggiornato in merito al proseguo della vicenda e di ricevere ogni informazione in merito alle iniziative che saranno messe in atto dalla Giunta regionale e dalla ASST Sette Laghi di Varese, con l’auspicio che condividano quanto esposto nella presente e procedano senza alcuna remora».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.