Il trading automatico: che cos’è e come funziona

Gli algoritmi sono alla base del funzionamento del trading automatico, un sistema che apre e chiude le posizioni in maniera automatizzata per conto degli investitori

vario

Gli algoritmi sono alla base del funzionamento del trading automatico, un sistema che apre e chiude le posizioni in maniera automatizzata per conto degli investitori. Questi ultimi devono solo definire i parametri che il sistema dovrà rispettare; dopodiché le posizioni saranno chiuse in automatico. Uno dei vantaggi più evidenti offerti dal trading algoritmico è da individuare nel fatto che non è condizionato dalle emozioni. A differenza di ciò che troppo spesso viene lasciato credere, però, esso necessita di un costante monitoraggio, e richiede backtest che servono a garantire il suo corretto funzionamento.

I principali benefici del trading automatico

Prima di scegliere di puntare sul trading automatico può essere utile conoscere i benefici che lo caratterizzano. Si è già detto dell’eliminazione della componente emotiva: un robot di certo non avverte la paura, non si agita, non è stressato, non si fa cogliere dall’emotività e non si lascia travolgere dall’entusiasmo, a differenza di ciò che può avvenire nel caso di un trader umano. Il sistema automatico si limita a rispettare ed eseguire gli ordini in funzione dei parametri stabiliti. La rapidità dell’esecuzione è un altro fiore all’occhiello di questo sistema: il trading tradizionale è molto più lento, e questo non è certo positivo in una prospettiva di massimizzazione dei profitti e di riduzione delle perdite.

Valutare i pro e i contro

Ovviamente non ci si deve approcciare al trading automatico pensando di avere a che fare con un sistema che farà diventare ricchi dall’oggi al domani: una corretta valutazione di questo metodo deve prendere in esame sia i pro che i contro. Di certo la possibilità di effettuare un backtest sui prezzi storici è utile per ottenere delle informazioni importanti a proposito dei ricavi potenziali e dei rischi a cui si potrebbe andare incontro: tutti dati necessari prima di effettuare un investimento. Ciò non toglie che i dati del passato vadano comunque soppesati: è da comprendere la loro affidabilità per i vari scenari di trading. È utile sapere, poi, che in molti casi i promotori degli algoritmi e dei sistemi di trading promettono esiti positivi in quasi il 100% delle operazioni; tuttavia la realtà è molto differente.

Ci si può fidare dei sistemi di trading automatico

Come si è già accennato, il fatto che il trading automatizzato non implica che ci si possa affidare al sistema pensando che faccia tutto da solo e che i ricavi piovano dal cielo come per magia. Per essere certi della profittabilità degli algoritmi che si inseriscono, infatti, c’è bisogno di un continuo monitoraggio. I test sono sempre utili per controllare il rispetto degli obiettivi da parte dei sistemi. Gli algoritmi, inoltre, non hanno la capacità di reagire in modo tempestivo a notizie clamorose o ad altri eventi improvvisi che in teoria potrebbero essere in grado di condizionare in misura consistente i mercati finanziari. La componente umana dei trader risulta vantaggiosa nel momento in cui le notizie vengono sfruttate per accumulare ricavi.

Il trading automatico con Bitcoin System funziona davvero?

Bitcoin System Web è un esempio di programma di trading automatico che offre la possibilità di guadagnare attraverso le valute digitali. Partendo dal presupposto che il trading sui bitcoin è diverso dall’acquisto diretto di criptovaluta, vale la pena di navigare sul sito di questo sistema di trading automatizzato per capire come funziona. La procedura di iscrizione è molto semplice, grazie al form presente in home page da compilare con nome e cognome, indirizzo di posta elettronica, numero di telefono e indicazione del Paese di residenza. La promessa di Bitcoin System è quella di garantire un guadagno potenziale senza limiti. Si parla di membri esclusivi parte di una comunità all’interno della quale c’è chi riesce a incassare ogni giorno addirittura migliaia di dollari. In pratica, il trading di valute digitali riuscirebbe ad assicurare un reddito passivo senza fatica, con un impegno lavorativo di poco più di dieci minuti al giorno. Opportunità o bufala? Vale la pena di approfondire!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore