Quantcast

Como, parroco accoltellato a morte per strada

Don Roberto Malgesini, 51 anni, conosciuto per la sua attività in ambito sociale, è stato accoltellato in piazza San Rocco. Un uomo si è costituito ai Carabinieri

don roberto malgesini

Un parroco di 51 anni di Como don Roberto Malgesini (foto da Il Settimanale) è stato accoltellato martedì, in piazza San Rocco a Como, nei pressi dell’abitazione del sacerdote. L’uomo è morto poco dopo le 7 e a nulla sono valsi i soccorsi del 118 che ha inviato sul posto due automediche e un’ambulanza.

Dalle prime informazioni la vittima è stata trovata a terra esanime, e a poca distanza gli agenti della squadra mobile di Como, accorsi sul posto per i primi rilievi, hanno trovato un coltello, probabile arma del delitto. Il sacerdote, originario della provincia di Sondrio e molto attivo nell’ambito sociale, al momento dei soccorsi presentava diverse ferite, la più grave delle quali al collo.

Poco dopo una persona si è rivolta ai carabinieri per costituirsi; è al vaglio la ricostruzione precisa dei fatti ma secondo la stampa locale si tratta di un uomo di origine straniera, senzatetto, che «aveva problemi psichici e dei provvedimenti di espulsione non eseguiti» come ha riferito il direttore della Caritas di Como, Roberto Bernasconi.

Don Roberto era originario di Morbegno, in Valtellina; nato nel 1969 ed era stato ordinato sacerdote nel 1998. Il suo primo incarico era stato quello di vicario a Gravedona e quindi a Lipomo. Dal 2008 era collaboratore della comunità pastorale “Beato Scalabrini” che comprende anche la parrocchia di San Rocco in Como.

Il fatto ha sconvolto la comunità di fedeli dell’intera città: «In relazione alla tragedia che si è consumata questa mattina, il sindaco annuncia la volontà di proclamare il lutto cittadino», fanno sapere dal Comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore