Quantcast

Azzate saluta Alberto, il suo amico silenzioso

Oggi, giovedì 1° ottobre, alle 14.30 i funerali di Alberto Schiavelli. Una vita ai margini: il suo incidere dinoccolato mancherà

Generico 2018

L’andatura dinoccolata era il suo tratto distintivo. Lo si vedeva camminare al mattino presto, d’inverno col cappello di lana calato sulla testa e il giaccone con il bavero rialzato. Prendeva il caffè alla macchinetta del supermercato Tigros del paese con gli spicci che chiedeva ai passanti. A qualcuno, non a tutti. A quelli che lo conoscevano, di cui un po’ si fidava e soprattutto che non lo evitavano.

Forse è morto solo, L’Alberto, ma ad Azzate non era solo per davvero. Sono stati in tanti a ricordarlo sulla pagina facebook “sei di Azzate se” anche solo con un like e un messaggio. “Non credo possa essere considerato un uomo solo – ha scritto Gianmarco Beraldo, ex consigliere di Azzate, a lungo insegnante di scacchi alle elementari-. Amava girare solo, ma aveva una comunità intorno a lui. Una comunità borbottante magari, come lui, ma che di fatto gli voleva bene. Lo dimostra anche il numero di messaggi ma soprattutto la velocità con cui la notizia della sua dipartita si è sparsa per il paese. Alberto era uno di quei personaggi che nella storia di un paese non sono mai ai margini anche se ad uno sguardo superficiale pare abbiano avuto una vita da emarginati. Mancherà molto ad Azzate il suo incedere a scatti e il suo essere perennemente in lotta con il mondo”.

I funerali di Alberto si terranno oggi, giovedì 1° ottobre, nella chiesa parrocchiale di Azzate alle 14.30.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    Ma sbaglio o è la stessa persona che girava anche per il centro di Varese chiedendo appunto una moneta? Sono sicuro di averlo incrociato in via Manzoni non più di un mese fa. Ma è morto improvvisamente o per qualche patologia cronica?

Segnala Errore