Manovra, Gadda (Iv): “No a un nuovo regime Iva per Terzo settore”

La parlamentare varesina di Italia Viva chiede di riscrivere completamente la norma coordinandosi con le realtà del mondo non profit più rappresentative

maria chiara gadda

«Ripristinare il precedente regime Iva per gli enti del Terzo settore ed evitare che, con il passaggio dall’esenzione all’esclusione, si finisca per penalizzare le associazioni con adempimenti Iva non previsti».

Lo ha detto oggi Maria Chiara Gadda, deputata e membro della segreteria nazionale di Italia Viva, a proposito dell’emendamento a sua firma segnalato dai partiti di maggioranza.

«La norma contenuta nell’articolo 108 della legge di Bilancio – spiega la deputata varesina – è  sbagliata. Pensata per recepire le indicazioni della Commissione europea, va ben oltre i limiti fissati da Bruxelles, includendo nel campo IVA tante attività che non possono certo definirsi commerciali. Senza l’emendamento abrogativo di Italia Viva gli enti associativi saranno costretti, pur continuando a non versare l’Iva, a compiere una enorme mole di adempimenti fiscali con l’unico effetto di sottrarre energie rispetto alla funzione da loro svolta a vantaggio della collettività. La soluzione a questo pasticcio è solo una. Riscrivere completamente la norma coordinandosi questa volta con le caratteristiche degli enti anche attraverso un confronto necessario con le realtà del mondo non profit più rappresentative».

«Ora che la maggioranza è d’accordo su questa impostazione, confidiamo nella sensibilità del governo per superare un ostacolo che rischia di indebolire il sostegno fondamentale a favore delle fasce più deboli del Paese», conclude Maria Chiara Gadda.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.